Mendrisio-Malpensa: via libera ai lavori

Possono partire i lavori per il nuovo collegamento Mendrisio-Malpensa. L'Ufficio federale dei trasporti (UFT) ha concesso alle FFS l'autorizzazione edilizia per la costruzione del nuovo tratto ferroviario.

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 settembre 2008 - 18:01

Il nuovo collegamento Mendrisio-Varese, con coincidenze per l'aeroporto di Malpensa, sarà lungo 17,7 chilometri, di cui sei e mezzo su territorio nazionale. Di questi ultimi, i primi quattro e mezzo corrispondono all'attuale tratto Mendrisio-Stabio, che sarà appositamente elettrificato e dotato di doppio binario. Anche i restanti due chilometri tra Stabio e il confine di Gaggiolo saranno costruiti a doppio binario.

La linea assicurerà il traffico passeggeri regionale e transfrontaliero. Il traffico merci resterà quello attuale ed è limitato al segmento fino a Stabio, scrive l'UFT. La tratta permetterà inoltre di collegare l'asse del San Gottardo a quello del Sempione e del Lötschberg.

Il preventivo delle spese previste per la parte svizzera del progetto si aggira intorno ai 134 milioni di franchi (prezzi del 2005), 67 dei quali provenienti dal fondo infrastrutturale della Confederazione. La messa in servizio è prevista per il 2012.

La costruzione della rete celere regionale Mendrisio-Varese- Malpensa sarà preceduta dalla firma di un accordo bilaterale fra la Svizzera e l'Italia. Le trattative sono attualmente in corso tra i due paesi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo