Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Popolazione in crescita

Lontano il boom delle nascite: nel 2000 se ne contavano ancora 15'200, un anno dopo erano solo 12'200

(Keystone Archive)

Meno nascite compensate da meno decessi, continua l'esodo dalle campagne mentre le zone urbane sono sempre più popolose: la Svizzera cresce, soprattutto grazie all'immigrazione.

Nel 2001, la popolazione in Svizzera ha raggiunto quota 7'261'200. Si tratta di un aumento di circa 57'150 persone rispetto all'anno precedente. L'Ufficio federale di statistica (UST) riferisce che il tasso di crescita è salito allo 0,8 per cento, contro lo 0,6 per cento nel 2000.

Piramide delle età

La popolazione svizzera continua ad invecchiare. Anche nel 2001, il numero dei decessi di cittadini svizzeri è stato superiore a quello delle nascite. Nel 2001 le eccedenze delle nascite (nascite meno decessi) sono scese a 12 200 unità contro le 15 900 registrate nel 2000.

Il numero di decessi è lievemente diminuito (-1250/-2,0 per cento), mentre le nascite sono scese in modo massiccio (-4950/-6,3 per cento). La popolazione di nazionalità svizzera aumenta ancora soltanto grazie alle naturalizzazioni di cittadini stranieri.

La bilancia demografica complessiva è mantenuta in equilibrio solo grazie all'afflusso di stranieri. Sono ben 40'250 le persone sbarcate in Svizzera soprattutto per lavoro lo scorso anno. Si tratta di una cifra quasi doppia rispetto all'anno precedente.

Il fenomeno non è compensato dalla partenza di cittadini elvetici. Per la prima volta da più di dieci anni, le emigrazioni di cittadini svizzeri sono diminuite in maniera marcata (-16 per cento) rispetto all'anno precedente, riducendo il saldo migratorio dei cittadini elvetici a 1450 unità.

Urbanizzazione

Nel 2001 i due terzi della popolazione residente in Svizzera viveva in zone urbane. Intorno ai centri gravitazionali di Zurigo, Basilea, Ginevra Berna e Losanna, si raccoglie ormai un terzo del totale.

Se la media nazionale della crescita si pone allo 0,8 per cento, nei cinque grandi centri si registra l'un per cento. A Zurigo addirittura l'1,4 per cento. Le zone alpine sono sempre meno abitate quindi, anche se il flusso migratorio si è ridotto rispetto ai decenni precedenti. Nel canton Uri, per esempio, la popolazione è diminuita solo dell'1 per cento dal 1992 ad oggi.

Altri residenti

La cifra di 7 261 200 unità comprende le persone di nazionalità svizzera, quelle di nazionalità straniera residenti annualmente o domiciliate e i funzionari internazionali. Non sono invece inclusi gli stagionali (media annua 2001: 25 500), i dimoranti temporanei con un soggiorno inferiore a 1 anno (media annua 2001: 25 400) e le persone che figurano nel settore dell'asilo (fine 2001: 65 800).

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.