PPD e PLR perdono anche in Turgovia e Svitto

I partiti di centro perdono colpi anche nei cantoni di Turgovia e Svitto swissinfo.ch

Nel rinnovo dei parlamenti cantonali di Svitto e Turgovia, sia popolari democratici che liberali radicali hanno subito un netto calo dei mandati.

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 marzo 2004 - 10:23

A Svitto, inoltre, nessuno dei candidati al governo ha ottenuto la maggioranza richiesta, per cui tutti dovranno ripresentarsi al secondo turno.

Week-end elettorale catastrofico per il centro destra, nei cantoni di Svitto e Turgovia. Sull'onda della polarizzazione, già constatata nelle elezioni federali dello scorso autunno, si sono affermati i partiti della destra dura e della sinistra, mentre Popolari democratici e Liberali radicali hanno subito un netto calo delle preferenze.

A Svitto, pur rimanendo il primo partito del cantone, il PPD subisce una dura sconfitta nell'elezione del Gran Consiglio, perdendo 9 seggi, mentre i radicali hanno limitato le perdite a 2 mandati. I vincitori sono l'UDC (+7) e i socialisti (+4).

Per quanto riguarda il rinnovo del consiglio di stato, il governo cantonale, viene tutto rimandato al secondo turno: l'UDC appare però in grado di entrare per la prima volta nell'esecutivo. La partecipazione non ha superato il 39,7%.

Forte avanzata dell'UDC a Svitto...

I 100 seggi del parlamento sono così suddivisi: PPD 34 (-9), UDC 27 (+7), PLR 24 (-2), PS 15 (+4). L'Unione democratica di centro è presente da 30 anni nel cantone, ma solo negli ultimi tempi ha acquisito un peso notevole: basti pensare che ancora nel 1992 non aveva più di 5 mandati, contro i 48 di cui disponeva il PPD. In questo fine settimana ha superato i radicali ed è diventata la seconda formazione del cantone.

Sebbene in passato l'UDC abbia spesso avuto difficoltà ad entrare negli esecutivi cantonali, questa potrebbe essere la volta buona anche a Svitto. Domenica comunque nessun candidato al governo ha raggiunto la necessaria maggioranza assoluta di 17'208 schede, e per tutti e sette i seggi sarà quindi necessario un secondo turno, in programma il 16 maggio in concomitanza con le votazioni federali.

Già alla vigilia della domenica elettorale si sapeva che qualcosa era destinato a mutare, considerando che alla luce dei risultati delle elezioni nazionali di ottobre il PPD aveva rinunciato a difendere il quarto mandato. Sta quindi per passare alla storia la «formula magica» modello svittese, che da 60 anni vedeva immutata la ripartizione dei sette seggi governativi secondo il modello 4 PPD, 2 PLR e 1 PS.
Elezioni parlamento TG: vincono UDC e sinistra, perdono PPD e PLR

...e trionfo di UDC e Verdi in Turgovia

Unione democratica di centro e Verdi sono i vincitori delle elezioni per il rinnovo del parlamento turgoviese svoltesi questa fine settimana, che hanno visto come in altri cantoni un calo del PPD e dei radicali.

In base ai risultati definitivi, l'UDC ottiene 47 seggi (+4), il PPD 22 (-5), il PLR 20 (-3), il PS 23 (+1), i Verdi 13 (+4), gli evangelici 4 (-1) e l'Unione democratica federale 1 (-). L'affluenza alle urne si è fermata al 33,8%.

Il guadagno degli ecologisti è ancora maggiore considerato che hanno cominciato la legislatura con solo 8 mandati, saliti a 9 con la defezione di un radicale. Anche l'UDC, partita nella legislatura con 42 mandati, è salita a 43 con l'inclusione dell'unico deputato del Partito della libertà.

Turgovia è il cantone in cui nelle elezioni federali di ottobre l'UDC ha ottenuto il risultato migliore, conquistando il 41% dei voti (la percentuale minore si registra in Ticino, 7,6%).

Nelle elezioni cantonali, l'UDC ha raggiunto domenica il 31,9% (29,2 nel 2000) pure ragguardevole considerato che la sezione locale è stata fondata solo nel 1985. Il PPD scende dal 19,3 al 17,5%, ma ancora peggio fa il PLR, che calando dal 19,3 al 15,3% viene superato dal PS, pure in lieve flessione dal 16,0 al 15,8%.

I Verdi crescono dal 7,4 al 10,2%, il Partito evangelico è in calo da 5,7 a 5,2%. Spicca infine la progressione - dallo 0,8 al 2,4% - dell'UDF.

Le elezioni del Consiglio di Stato, completamente senza storia, si erano svolte l'8 febbraio scorso. Erano stati riconfermati i cinque consiglieri di Stato uscenti: 2 UDC, 1 PPD, 1 PLR e 1 PS. La composizione politica dell'esecutivo turgoviese è immutata dal 1985.


swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo