Navigation

Il prezzo del greggio penalizza il riciclaggio del PET

La Svizzera è leader nel mondo in tema di riciclaggio di bottiglie e imballaggi in PET, ma il crollo del prezzo del petrolio sta mettendo a rischio questa attività economica con importanti ricadute a livello ambientale. Il granulato prodotto al termine del processo di lavorazione delle vecchie bottiglie risulta infatti tre volte più caro del materiale ottenuto direttamente dal greggio.

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 ottobre 2015 - 08:50
swissinfo.ch e RSI (TG del 13.10.2015)

Un accordo raggiunto tra grandi distributori, Migros e Coop in prima linea, e imprese attive nel settore del riciclaggio sembra scongiurare almeno per il momento un’inversione di tendenza (attualmente viene riutilizzato l’80 per cento del PET messo in vendita). Ma lo discorso non vale per le materie plastiche, per le quali risulta più difficile il recupero in considerazione del diverso sviluppo tecnologico.

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.