Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Rentenanstalt/Swiss Life: Manfred Zobl getta la spugna

Manfred Zobl esce dall'olimpo della Swiss Life

(Keystone Archive)

Dopo la Zurich Financial anche la Rentenanstalt/Swiss Life conosce un avvicendamento a sorpresa: se ne va Manfred Zobl.

Lunedì, dopo molte critiche, aveva gettato la spugna Rolf Hüppi, responsabile del gruppo assicurativo e finanziario Zurich Financial. Due giorni dopo annuncia le proprie dimissioni Manfred Zobl, da dieci anni alla presidenza della direzione della Rentenanstalt/Swiss Life. Sarà sostituito da Roland Chlapowski, che dal 1999 guida il settore elvetico dell'impresa.

La partenza di Zobl, si legge in un comunicato, avviene per divergenze con il consiglio di amministrazione sugli orientamenti strategici della Rentenantalt.
All'inizio di febbraio Rentenanstalt/Swiss Life aveva annunciato che il 2001 si sarebbe chiuso con risultati inferiori alle attese: una notizia che aveva fatto precipitare l'azione in borsa. Dall'inizio dell'anno il titolo ha perso un terzo del suo valore, scendendo a 476 franchi.

Il gruppo in gennaio aveva ridotto le sue previsioni di beneficio per il 2001 a 100 milioni di franchi. L'anno precedente invece la Rentenanstalt/Swiss Life aveva fatturato utili per 924 milioni di franchi. Le sue riserve tecniche vengono comunque giudicate ancora "estremamente elevate".

Licenziamenti

Con la caduta dei mercati finanziari e in un clima economico generale difficile, il gruppo aveva deciso il mese scorso di mettere in atto per quest'anno un programma drastico di riduzione del 20% dei costi. Il piano prevede anche la soppressione di posti di lavoro.

Nessun dividendo

Il consiglio d'amministrazione, come già annunciato, rinuncia a proporre all'assemblea generale di versare un dividendo agli azionisti. In proposito il gruppo sta svolgendo un'analisi strategica.

Due elementi hanno pesato sui risultati di Rentenanstalt/Swiss Life: con il basso livello attuale dei tassi d'interesse, il rendimento minimo fissato dalla legge sulla previdenza professionale (LPP) non è stato realizzato: in quanto numero uno su questo mercato in Svizzera, Rentenanstalt/Swiss Life ha subito perciò le più pesanti conseguenze. A proposito del secondo pilastro, il gruppo sta studiando alcune misure innovative.

Reazioni

Per gli osservatori economici il cambio della guardia rappresenta il segnale di un riposizionamento del più importante assicuratore vita. Secondo Eric Güller, analista presso la Banca cantonale di Zurigo, la partenza di Manfred Zobl significa la fine della strategia di acquisizioni (fra l'altro della Banca del Gottardo) portata avanti dalla vecchia dirigenza e un ritorno in forza alle attività assicurative.

I mercati hanno accolto in modo positivo la partenza di Zobl. Alla Borsa svizzera titolo guadagnava in apertura oltre il 3,5 %, mentre l'indice SMI era in crescita dell'1 %.

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera