Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

San Gottardo: traforo quasi ultimato

Oltre l'84% dei 153 chilometri di tunnel e cunicoli della Nuova trasversale ferroviaria alpina (NFTA) sotto il massiccio del San Gottardo sono già stati realizzati, ha reso noto venerdì il consorzio AlpTransit San Gottardo SA. La caduta del diaframma della galleria di base è prevista per l'estate 2009.

Oltre l'84% dei 153 chilometri di tunnel e cunicoli della Nuova trasversale ferroviaria alpina (NFTA) sono già stati realizzati, ha reso noto venerdì il consorzio AlpTransit San Gottardo SA. La caduta del diaframma della galleria di base è prevista per l'estate 2009.

Il 2008 è stato un anno assai proficuo per la costruzione della galleria di base del San Gottardo, ha indicato AlpTransit. I lavori hanno permesso di raggiungere importanti traguardi: l'anno scorso sono stati scavati 20 dei complessivi 153,3 chilometri dei vari tunnel e cunicoli della NFTA. Finora è così stato realizzato l'84,13 % dell'insieme dei trafori previsti, grazie ai quali nel 2017 dovrebbe venir aperta la galleria di base.

"Tutto procede secondo programma: le due frese ad Erstfeld stanno scavando a buon ritmo in direzione di Amsteg", ha reso noto a Lucerna Renzo Simoni, presidente della direzione di AlpTransit San Gottardo SA, presentando ai media un nuovo filmato sullo stato dei lavori. Nel comparto di Amsteg si lavora al rivestimento interno della galleria e sono già state posate le banchine.

A Faido le due scavatrici sono invece alle prese con il granito di Medels. "I rimanenti 8 km fino al confine del lotto a Sedrun saranno impegnativi", ha rilevato Simoni. Questo tratto rimanente della Galleria di base del San Gottardo presenta le maggiori coperture e temperature fino a 50 gradi. A Bodio il rivestimento interno della galleria è stato terminato e al momento sono in corso i lavori per il getto delle banchine in calcestruzzo.

Procedono anche i lavori per la Galleria di base del Monte Ceneri. Sono stati scavati 14,6% dei complessivi 40,19 km. A Vigana sono iniziati i lavori per la trincea d'approccio del futuro portale nord. A Sigirino, la fresa, dopo la caduta del diaframma della Finestra di Sigirino, è stata smontata. Il tunnel del Monte Ceneri dovrebbe essere ultimato nel 2019.


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×