Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Lieve aumento degli emigranti svizzeri

La Quinta Svizzera si è nuovamente allargata nel 2008, ma in modo meno marcato dell'anno precedente quando era stata registrata una crescita record. In un decennio l'aumento degli svizzeri all'estero è stato del 20,4%.

Secondo la statistica 2008, pubblicata venerdì dal Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), alla fine dell'anno scorso c'erano 676'176 svizzeri residenti fuori dalla Confederazione immatricolati nelle ambasciate elvetiche, ossia 8'069 in più della fine di dicembre 2007. Cio corrisponde a una progressione dell'1,2%.

L'incremento è nettamente inferiore al 3,6% segnato nel 2007. Si situa al livello minimo registrato negli anni fra il 1999 e il 2006, quando l'aumento annuo oscillava tra l'1,2 e il 2,3%.

Il DFAE precisa che il primato del 2007 è tuttavia da ricondurre essenzialmente alle nuove immatricolazioni di svizzeri che vivevano all'estero già da tempo. Immatricolazioni a posteriori che il DFAE spiega con la scadenza del vecchio modello di passaporti.

Fra i paesi di destinazione, la crescita maggiore in cifre assolute è stata segnata dagli Stati Uniti, con 884 persone in più. Seguono Francia (875), Canada (516), Israele (515) e Germania (431).

Il paese che ospita la comunità elvetica più numerosa (compresi i frontalieri) resta la Francia, con 177'598 svizzeri. Seguono Stati Uniti (74'862), Germania (75'439), Italia (48'147) e Canada (38'200).


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×