Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Hans Werner Kopp, marito della prima donna nel governo elvetico, è morto lo scorso fine settimana all'età di 77 anni. I coniugi Kopp erano stati al centro di uno scandalo a Palazzo federale alla fine degli anni '80.

Il comune zurighese di residenza dei Kopp, Zumikon, ha confermato mercoledì la notizia del quotidiano Blick. Le cause del decesso del giurista ed esperto di media non sono state precisate.

Era stata proprio un'incauta telefonata di Elisabeth Kopp al marito il 27 ottobre 1988, in cui la ministra di giustizia lo pregava di dimettersi dal consiglio d'amministrazione della Shakarchi Trading SA, sospettata di riciclaggio, a costare il seggio in governo alla consigliera federale, nel gennaio 1989.

Dallo "scandalo Kopp" era poi nato lo "scandalo delle schedature", rivelato il 24 novembre 1989 da una commissione parlamentare d'inchiesta: la Svizzera apprendeva con sconcerto l'esistenza, nei locali della Procura federale, di 900 mila schede di persone e organizzazioni sorvegliate per motivi politici o di controspionaggio, non di rado in modo abusivo e con metodi ritenuti propri a polizie d'oltrecortina.


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×