Nuova offensiva contro il fumo

L'Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp) ha lanciato lunedì la campagna di prevenzione del tabagismo «Senza fumo, per vivere meglio», che durerà fino a novembre.

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 maggio 2008 - 14:10

Questa campagna – scrive l'Ufsp in un comunicato – è caratterizzata da immagini e argomentazioni scientifiche. «Dopo un anno senza tabacco, la capacità polmonare aumenta e il rischio di malattie cardio-vascolari diminuisce del 50%», si legge per esempio in uno degli annunci.

La nuova strategia di comunicazione avverrà tramite riviste, giornali e manifesti diffusi nei mesi di maggio, luglio, agosto, ottobre e novembre 2008, e sarà completata da annunci in rete sul sito internet www.bravo.ch.

Tra le altre iniziative, viene ricordata l'azione «posto di lavoro.senza fumo», avviata nel 2006 dall'Ufsp, dalla Segreteria di Stato per l'economia e dall'Associazione degli assicuratori svizzeri. Circa 1900 aziende si sono impegnate a eliminare il fumo dal posto di lavoro: attualmente – rileva l'Ufsp – sono più di 200'000 i lavoratori che beneficiano di questa nuova situazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo