Pirateria: cargo elvetico indenne

Un cargo battente bandiera svizzera ha attraversato il Golfo di Aden senza subire attacchi di pirati. Lo ha dichiarato il direttore dell'Ufficio svizzero della navigazione marittima Reto Dürler.

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 dicembre 2008 - 15:36

Negli scorsi giorni un'altra nave della flotta commerciale elvetica era stata inseguita dai pirati al largo della Somalia. Dall'inizio dell'anno si è avuta notizia di 110 attacchi e 42 sequestri di navi, 14 delle quali -con un totale di 420 membri d'equipaggio - sono ancora in mano ai pirati.

Una situazione allarmante che ha portato ad operazioni internazionali antipirateria al largo della Somalia. Proprio il giorno di Natale l'intervento di una nave da guerra tedesca ha sventato il sequestro di un cargo egiziano ad opera di pirati somali nel Golfo di Aden.

Nella Confederazione, l'idea del governo di impiegare soldati elvetici per difendere le navi battenti bandiera rossocrociata è molto controversa.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo