Nubi sul mercato del lavoro svizzero

Gli effetti del franco forte cominciano a farsi sentire e le prospettive economiche per le aziende svizzere non sono buone: l'80% delle ditte medio-grandi starebbe pianificando piani di ristrutturazione per reagire alle difficoltà.

swissinfo.ch e rsi (Telegiornale del 26.07.2015)

Da gennaio ad oggi, diversi responsabili d’azienda hanno proceduto alla riduzioni di posti di lavoro, oppure all’allungamento degli orari lavorativi senza aumenti salariali, stando a quanto emerso da un sondaggio svolto dalla società di consulenza Deloitte presso i responsabili finanziari di 111 aziende. All’orizzonte si profila un ulteriore giro di vite: quasi la metà delle società consultate prende infatti in considerazione l'eventualità di tagli occupazionali, il 61% pensa di introdurre un blocco delle assunzioni e il 57% un congelamento delle retribuzioni.


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo