Sunrise prevede una perdita per l'esercizio 2001

Sunrise, dopo la sua fusione con Diax, è diventato il numero due del settore della telefonia in Svizzera Keystone

L'operatore telefonico svizzero Sunrise, che ha mantenuto il proprio nome dopo la fusione con diAx, calcola che nel 2001 il suo fatturato sarà di 1,76 miliardi di franchi. La perdita prima di imposte, interessi e ammortamenti sarà invece di 48 milioni di franchi.

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 marzo 2001 - 14:25

Le cifre dell'esercizio 2000 non saranno pubblicate: «A causa della fusione con diAx non possono essere utilizzate come termine di paragone», ha spiegato la portavoce di Sunrise Monika Walser, a seguito di un articolo apparso sabato sulla «Basler Zeitung».

La nuova società contava, a fine 2000, circa 2 milioni di clienti, tra privati e imprese. 450 000 erano da ascrivere al settore internet. Il dato rappresenta, secondo Walser, circa il 31 % della quota di mercato.

Il segmento telefonia mobile registrava 600.000 clienti (12,8 % di quota di mercato), mentre il segmento telefonia fissa registrava 960.000 clienti, pari al 25,4 %.

Con queste cifre, Sunrise occupa in Svizzera il secondo posto dietro Swisscom, ha sottolineato Monika Walser. L'operatore punta ad una crescita del 30 % della propria clientela durante l'esercizio in corso.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo