Swisscom vende 162 immobili per 1,28 miliardi di franchi

Per Swisscom si tratta della seconda operazione di vendita di immobili nel giro di un mese Keystone Archive

La principale società di telecomunicazioni elvetica vende 162 immobili alle società PSP Real Estate, filiale della società immobiliare zurighese PSP Swiss Property Group, e WTF Holdings, detenuta per l'80 % da Lehmann Brothers Real Estate e per il 20 % da PSP. La transazione ammonta a 1,28 miliardi di franchi.

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 marzo 2001 - 18:15

L'operatore aveva già ceduto all'inizio di marzo 28 immobili ad un consorzio diretto dal Credit Suisse Asset Management (CSAM). La vendita dei complessivi 190 edifici dovrebbe generare un utile dopo imposte di 500 milioni di franchi, precisa venerdì la Swisscom in un comunicato.

PSP Real Estate acquista 22 stabili per circa 400 milioni di franchi. La casa madre PSP Swiss Property è nata nel 1999 dallo scorporo delle attività immobiliari del gruppo Zurigo. Dal marzo dello scorso anno è quotata in Borsa. Gli altri 140 edifici vanno alla neocostituita WTF Holdings (Switzerland). Swisscom sarà inquilina nel 55 % della superficie degli immobili ceduti, precisa la nota.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo