Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Telefonia mobile: 3 nuove frequenze, 7 candidati

I progetti presentati si basano sulle reti di antenne esistenti

(Keystone)

Novità in vista nella telefonia mobile in Svizzera: nel concorso per l'assegnazione di tre nuove frequenze GSM si sono annunciate sette società.

In un mercato reso più dinamico, si potrebbe assistere a una riduzione delle tariffe al consumo.

Sette nuovi operatori intendono lanciarsi sul mercato della telefonia mobile in SVizzera, e hanno presentato candidatura per ottenere una delle tre frequenze GSM supplementari messe a concorso lo scorso 15 luglio.

Delle sette società candidate, tre sono basate nella Svizzera tedesca: Global Networks Switzerland AG a Basilea, Tele2 Telecommunication Service AG a Zurigo e Swissphone Systems AG a Wollerau. Tre altre hanno sede nella Svizzera romanda: In&Phone SA a Vevey, SITA e Télésonique SA a Ginevra. Technocell SA è invece basata a Morbio Inferiore, nel canton Ticino.

Mercato più dinamico

Obiettivo del concorso indetto dall'UFCOM è quello di dinamizzare il mercato delle telecomunicazioni. Tuttavia, non si tratta di sviluppare una nuova rete sul territorio nazionale, oltre a quelle di Swisscom, Orange e Sunrise. Lo scopo è piuttosto quello di esplorare le nicchie, sostiene l'UFCOM.

Ora gli esperti analizzeranno le offerte e poi spetterà alla Commissione federale delle comunicazioni (ComCom) operare una scelta, probabilmente entro la fine dell'anno.

L'esame delle candidature terrà innanzitutto conto della fattibilità finanziaria dei progetti, poi sugli aspetti commerciali e tecnici. Ogni concessioni comprenderà una larghezza di banda di 3,8 MHz, ovvero 19 canali, con possibilità di estensione.

In ogni modo, saranno attribuite «al massimo» tre nuove concessioni.

Riduzione delle tariffe?

Comparis.ch, la società indipendente specializzata nei test sulle tariffe al consumo, ha dal canto suo espresso soddisfazione per la prossima entrata in scena di nuovi operatori sul mercato della telefonia mobile.

Un'ulteriore concorrenza non può che essere salutare, secondo gli specialisti delle telecomunicazioni di Comparis.ch, visto che da oramai tre anni non si sono più registrate in Svizzera sostanziali riduzioni tariffarie nel settore.

Secondo Comparis.ch, il paragone con la situazione nei paesi limitrofi dimostra come gli operatori svizzeri abbiano ancora un largo margine di manovra per una riduzione dei prezzi.

Vasta gamma di progetti

Le candidature inoltrate - precisa l'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM) - presentano una vasta gamma di progetti per servizi di telefonia mobile in Svizzera.

In particolare, un progetto per l'allestimento di reti urbane, per esempio a Basilea; l'offerta di reti d'impresa per clienti commerciali; la conquista di mercati di nicchia e l'offerta a livello nazionale di servizi sulla base di un accordo di «roaming» con gli esercenti attuali; l'allestimento di comunicazioni convergenti e servizi multimediali a banda larga, nonché soluzioni per la telefonia mobile negli aeroplani.

Tele 2 mira al 15% del mercato

Tra i progetti più ambizioni figura quello di Tele 2. La filiale svizzera del gruppo svedese intende proporre dei servizi, sia in abbonamento che con pagamento anticipato, che includono anche l'invio di messaggi multimediali MMS.

Come già annunciato venerdì, Tele 2 prevede di concludere un accordo di «roaming» con un operatore esistente. Con una politica di prezzi vantaggiosi, la società mira a una quota di mercato in Svizzera del 15%, entro 4 o 5 anni.

Telefonare in aereo

Un progetto di nicchia originale è quello della Società Internazionale di Telecomunicazioni Aeronautiche (SITA), che prevede di sviluppare un sistema per telefonare negli aerei.

La soluzione, basata su un accordo di «roaming» con altri operatori esistenti, prevede l'impiego di una tecnica che limita l'impatto elettromagnetico dei telefoni cellulari, riducendo così le possibilità di interferenza con gli strumenti di bordo.

Con questo sistema, i passeggeri a bordo degli aerei potranno tener accesi i loro telefonini anche durante il volo.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Swisscom: tariffe per la Svizzera praticamente invariate dal 1999.

Sunrise: ultima riduzione effettiva nell'autunno del 2000.

Orange: tariffe rivedute nella primavera 2002.

Fine della finestrella

In breve

Attualmente sono tre gli operatori sul mercato svizzero della telefonia mobile: Swisscom, Orange e Sunrise.

Per le tre nuove frequenze GSM messe in palio dall'UFCOM si sono annunciati sette società.

Scopo del concorso: rendere più dinamico il mercato della telefonia mobile in SVizzera.

La Commissione federale della comunicazione attribuirà le nuove frequenze probabilmente ancora entro la fine del 2003.

Fine della finestrella


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×