Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Utile da record per Swiss Re

La sede di Swiss Re a Zurigo

(Keystone)

L'assenza di grandi catastrofi e la buona situazione sul mercato finanziario hanno permesso al riassicuratore zurighese Swiss Re, numero uno mondiale del settore, di raddoppiare i guadagni nel 2006.

Rispetto all'anno precedente, l'utile netto è cresciuto di quasi il 100% a 4,6 miliardi di franchi.

Il 2006 è stato «una tappa significativa sul cammino di una crescita durevole», ha indicato il presidente della direzione di Swiss Re, Jacques Aigrain, in un comunicato diffuso giovedì.

Chiudendo l'esercizio 2006 con un utile netto pari a 4,6 miliardi di franchi - in crescita del 98% rispetto al 2005 - il riassicuratore elvetico ha in effetti raggiunto un risultato record, superando le previsioni degli analisti.

Il volume dei premi è aumentato di quasi il 10% a 29,5 miliardi di franchi, mentre il capitale proprio ha registrato un balzo del 27% a 30,9 miliardi.

Acquisizioni e poche catastrofi

La forte crescita della redditività ha potuto essere realizzata grazie ad una disciplina ferrea nella gestione degli affari, ma anche grazie a integrazioni e acquisizioni, in particolare quella del polo assicurativo di General Electric in Gran Bretagna, indica il comunicato.

Nel settore non vita (danni, RC e incidenti), il risultato operativo è salito del 19% a 5 miliardi. La "combined ratio" - cioè il rapporto tra i costi e i premi incassati - è migliorata al 90,4% (112,3% nel 2005).

Swiss Re spiega questo risultato con l'ammontare relativamente modesto dei danni dovuti a catastrofi naturali. Al contrario, il 2005 era stato un anno nero sul fronte dei disastri della natura (basti ricordare i danni causati dall'uragano Katrina negli USA).

Nel settore vita, il risultato operativo è stato di 1,5 miliardi (+14%). I servizi finanziari hanno dal canto loro conosciuto un balzo del 26% a 2 miliardi.

Ai suoi azionisti, Swiss Re proporrà un dividendo pari a 3,40 franchi per titolo, ovvero il 36% in più rispetto all'anno scorso.

Crescita anche nel 2007

Per il 2007, Swiss Re continuerà a focalizzarsi sulla crescita degli utili, in particolare proponendo soluzioni innovative ai suoi clienti. Il riassicuratore conta di aumentare del 10% l'utile per azione e del 13% il rendimento dei fondi propri.

Per i prossimi tre anni, il gruppo prevede un programma di riacquisto di azioni proprie per un ammontare di 6 miliardi di franchi. Già nel prossimo mese intende acquisire - per 2 miliardi - la metà della partecipazione detenuta da General Electrics nello stesso riassicuratore.

swissinfo e agenzie

In breve

La riassicurazione consiste essenzialmente nell'assicurare altre società assicurative.

Swiss Re assicura gran parte dei rischi molto elevati delle altre compagnie. Il suo principale rivale è la tedesca Munich Re.

Oltre ad essere uno dei leader mondiali in questo settore, la Swiss Re è pure il numero uno nelle riassicurazioni vita.

Il gruppo è stato fondato a Zurigo nel 1863 in seguito a un grande incendio che ha devastato la città di Glarona.

Fine della finestrella

Fatti e cifre

Utile netto nel 2006: 4,560 miliardi (+97,9%).
Volume dei premi: 29,515 miliardi di franchi (+9,8%).
Rendimento netto del capitale: 6990 miliardi (+13%).
Risultato ante imposte: 5,856 miliardi (+128,8%).

Fine della finestrella

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.