Utile di quasi 5 miliardi per Swisscom

La telefonia mobile è la chiave del successo di swisscom Keystone Archive

Le casse di Swisscom traboccano. Il principale operatore telecom svizzero ha realizzato nel 2001 un utile netto di 4,96 miliardi di franchi, il 57% in più del 2000.

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 marzo 2002 - 11:23

Il giro d'affari è rimasto sostanzialmente stabile a 14,17 miliardi di franchi (+0,8 per cento), indica martedì il gruppo.

L'utile operativo prima delle imposte, degli interessi e degli ammortamenti (EBITDA) è progredito del 9,3 per cento a 4,41 miliardi di franchi, grazie soprattutto all'ottimo andamento del mercato della telefonia mobile. Su base comparabile il risultato operativo prima di imposte e interessi è in crescita del 22,1 per cento.

Grazie ad un cash flow di 3,39 miliardi e al prodotto di transazioni straordinarie, Swisscom si trova in un'eccellente situazione finanziaria, si legge nel comunicato. L'utile netto dsi quasi 5 miliardi è stato conseguito nonostante le rettifiche di valore straordinarie.

Un dividendo di 19 franchi

Il consiglio d'amministrazione proporrà all'assemblea generale di versare 19 franchi per azione: 11 franchi come dividendo, gli altri 8 come rimborso sul valore nominale del titoli.

Nell'esercizio in corso Swisscom prevede una lieve progressione del fatturato e mira a mantenere il risultato operativo EBITDA del 2001. L'utile netto dovrebbe però essere nettamente inferiore, perché l'anno scorso esso è stato positivamente influenzato dalla vendita del 25 per cento di Swisscom Mobile a Vodafone.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo