Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Vento in poppa per Hotelplan nell'esercizio 2000/01

(Keystone)

Hotelplan, agenzia di viaggi della Migros, ha realizzato un giro di affari di 2,289 miliardi di franchi nell'ultimo esercizio, il 4,9 per cento in più del 2000.

L'ondata di annullamenti verificatasi dopo gli attentati dell'11 settembre negli Stati Uniti ha comunque inciso sull'evoluzione degli affari, ha rilevato lunedì a Zurigo Claus Niederer, presidente della direzione. Le vendite erano infatti in crescita dell'8 per cento in agosto. I mancati ricavi sono valutati a 70 milioni di franchi.

Utili alle stelle

L'utile operativo si à fissato a 29,5 milioni di franchi, pari a un aumento del 49,8 per cento. L'utile netto à progredito del 47,7 per cento a 22,5 milioni. Nel periodo in esame i clienti dell'agenzia sono stati 2,535 milioni, l'1 per cento in più dell'esercizio 1999/00. L'importanza delle filiali estere è aumentata ulteriormente: quest'ultime hanno generato il 50,6 per cento del fatturato.

I risultati non sono stati uniformi. Hotelplan Inghilterra e Interhome non hanno risentito molto delle conseguenze degli attentati terroristici. Hotelplan Italia, numero tre fra i tour operator della Penisola, è ormai la fonte estera principale per i ricavi gruppo elvetico, malgrado l'influsso negativo degli attentati dell'11 settembre.

Effetti negativi del grounding Swissair

Hotelplan Svizzera ha subito inoltre gli effetti del blocco a terra dei velivoli della Swissair. Il comparto Hotelplan Swiss Group ha comunque annunciato un fatturato di 1,13 miliardi di franchi, in crescita del 4,6 per cento. Il tasso di espansione più marcato è stato segnato da M-travel.

Fra le filiali estere, continua a destare preoccupazione quella olandese. Il giro d'affari si è ridotto del 10 per cento e la perdita operativa è più che raddoppiata. Il presidente della direzione ha fatto sapere che sono già stati presi provvedimenti per ridurre i costi ed incrementare l'efficienza.

Per quanto riguarda l'esercizio 2001/02, Niederer si è mostrato prudente: si attende una crescita moderata dell'1-2 per cento per il giro d'affari, mentre l'utile dovrebbe scendere del 30 per cento.

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera