Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Davos campione svizzero di hockey

I giocatori del Davos festeggiano l'importantissima rete del 2-0

(Keystone)

Nella settima e decisiva partita della finale del campionato, il Davos ha battuto lunedì con il punteggio di 2-1 il Kloten, aggiudicandosi così il ventinovesimo titolo nazionale della sua storia.

Dopo un primo tempo equilibrato e conclusosi in parità (0-0) nonostante una traversa colpita dal Kloten, nel corso del secondo periodo i grigionesi sono riusciti a portarsi sul 2-0 grazie alle reti realizzate da Dino Wieser al 27esimo minuto e da Reto Von Arx al 32esimo.

I grigionesi hanno pure fallito un rigore, concesso al 36esimo per un fallo di Patrik von Gunten: il portiere Rüger ha infatti parato il tiro di Lee Jinman.

Nell'ultimo periodo, gli zurighesi sono rientrati in partita grazie al gol messo a segno da Felicien Du Bois al 45esimo minuto. Nonostante gli assalti del concitato finale di partita – giocato dalla squadra locale senza portiere e con un sesto giocatore di movimento sul ghiaccio – i grigionesi sono però riusciti a non subire il pareggio, conquistando così il trofeo davanti ai 7'624 spettatori della Kolping Arena di Kloten.

L'ultima vittoria dei grigionesi risale al 2007: in quell'occasione, la squadra di Arno Del Curto aveva battuto in finale – sempre alla settima partita! – il Berna. Il ventinovesimo titolo dei gialloblu sarà festeggiato durante la notte a Davos, e successivamente nel corso di una festa prevista per sabato 18 aprile.

Lungo cammino

La marcia d'avvicinamento dei grigionesi al trofeo non avrebbe potuto essere più ardua: anche nei quarti di finale e nelle semifinali gli atleti allenati da Arno Del Curto – quinti al termine della stagione regolare – hanno infatti dovuto disputare tutte e sette le partite prima di passare al turno successivo.

Nella sfida decisiva dei quarti, i grigionesi si sono imposti nettamente (7-1) contro il Lugano. Per raggiungere la finale, il Davos ha invece battuto il Friburgo per 4-3, realizzando la rete decisiva a soli 47 secondi dal termine dei tempi regolamentari.

Nella storia del campionato svizzero non era mai accaduto prima che una squadra salisse sul gradino più alto dopo avere giocato addirittura 21 partite nei playoff. Nel 1998, lo Zugo aveva conquistato l'alloro dopo 20 incontri consecutivi. Inoltre, in precedenza non si erano mai registrate cinque vittorie esterne in una finale.

Un altro elemento unico dell'HC Davos è la longevità... sportiva del suo allenatore: Arno del Curto è infatti il tecnico dei grigionesi da ben tredici anni, e manterrà il suo ruolo addirittura fino al 2011.

Intervistato a fine gara dalla Radiotelevisione svizzera italiana, Del Curto ha affermato che quello appena vinto «è il titolo più bello», poiché raggiunto dopo tre serie durissime, con molte partite protrattesi fino ai tempi supplementari.

Il Bienne resta in Serie A

Sempre lunedì, il Bienne si è conquistato il diritto di giocare in Serie A anche la prossima stagione del campionato elvetico di disco si ghiaccio. Opposti alla miglior squadra della serie cadetta, il Losanna, i giocatori della compagine bernese hanno vinto la partita decisiva per 5-1.

Il Bienne ha ipotecato la vittoria già nelle prime battute del confronto: al 12esimo minuto, il punteggio era infatti già di 4-0 a favore dei padroni di casa.

swissinfo e agenzie

HC Davos

Portieri
Reto Berra, Leonardo Genoni

Difensori
Florian Blatter, Beat Forster, Andreas Furrer, Lukas Gerber, Marc Gianola, Robin Grossmann, Lukas Stoop, Jan von Arx, Thomas Wellinger

Attaccanti

Andres Ambühl, Dario Bürgler, Alexandre Daigle (Canada), Gianni Donati, Dario Gartmann, Peter Guggisberg, Lee Jinman (Canada), Robin Leblanc, Josef Marha (Cechia), Michel Riesen, Sandro Rizzi, Petr Sykora (Cechia), Peter Taticek (Cechia), Reto von Arx, Dino Wieser, Marc Wieser

Allenatore

Arno Del Curto

Albo d'oro
Fondato nel 1921, il Davos ha conquistato 29 titoli nazionali e 14 Coppe Spengler.

Fine della finestrella

Altri campioni

Durante il finesettimana pasquale, si sono decisi altri quattro campionati europei di hockey su ghiaccio.

Russia: l'AK Bars Kazan si laureato campione battendo nella gara decisiva il Lokomotiv Jaroslav per 1-0.

Finlandia: il Kärpät Oulu ha conquistato il titolo battendo 2-1 gli Espoo Blues.

Cechia: vittoria del Karlovy Vary, che ha superato lo Slvia Praga con il punteggio di 4-3.

Slovacchia: titolo al Kosice, vincitore contro lo Skalica per 4-1.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.