Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Miss Svizzera, anatomia di un successo

Da dieci anni non vinceva una ticinese, come la sorridente Christa Rigozzi, incoronata da Lauriane Gilliéron

(Keystone)

Sabato sera a Ginevra la corona di Miss Svizzera si è posata sul biondo capo di Christa Rigozzi, ticinese, 23 anni, laureta in Criminologia, che ha superato altre 14 finaliste.

I media svizzeri vivono il concorso con un entusiasmo particolare. Secondo un antropologo eventi sportivi di portata internazionale e il concorso di Miss Svizzera danno al paese la sensazione di essere più aperto al mondo.

Viene da Monte Carasso la nuova Miss Svizzera, si chiama Christa Rigozzi ed ha vinto puntando sulla propria "spontaneità". Vive a Friburgo e si è appena laureata in Criminologia all'università di Berna. "Sono talmente felice e talmente nervosa!", ha ripetuto passando indifferentemente da una all'altra delle tre principali lingue nazionali.

La serata si è trasformata in un vero trionfo per il Ticino: l'altra ticinese infatti, la 19enne luganese Xenia Tchoumitcheva, si è classificata al secondo posto. Terza è giunta la 21enne appenzellese Sabine Heierli.

Il premio "Miss Photogénique" quale preferita del pubblico di casa, è andato alla ticinese Tchoumitscheva, mentre il "Prix Amitié" per la candidata più popolare tra le 16 finaliste è stato vinto dalla friburghese 21enne Yvonne Würms.

Un successo senza precedenti

Lauriane Gilliéron, che sabato ha restituito la corona di Miss Svizzera, ha guadagnato quasi mezzo milione di franchi grazie al titolo. La somma più elevata ottenuta dalla vincitrice di un concorso di bellezza elvetico.

Grazie a Lauriane Gilliéron – la prima Miss romanda da qualche anno a questa parte – il concorso, già molto popolare nella Svizzera tedesca, ha definitivamente conquistato la Svizzera francese, secondo Karina Berger, una delle organizzatrici del concorso.

Perfino il serio mensile economico Bilan ha dedicato una copertina a Miss Svizzera uscente, che posa in stile Lauren Bacall.

Il suo bel volto hollywoodiano spiega, almeno in parte, un altro record ottenuto dalla studentessa universitaria plurilingue: il 3° posto di Miss Universo 2006, il miglior piazzamento mai ottenuto da una svizzera.

Un exploit che ha spinto Larry Flynt a proporle di posare svestita per la sua celebre rivista "Hustler". Lauriane però non ha ceduto né alle avances di Flynt né a quelle del concorrente "Playboy".

Orgogliosa di essere bella

"Lauriane non si scusa per il fatto di essere bella. È ambiziosa e coltiva una relazione molto disinibita con il mondo", fa notare Christophe Passer, come prima spiegazione del formidabile successo del fenomeno "Miss Svizzera" di quest'anno.

Il caporedattore del settimanale "L'illustré" – uno degli sponsor dell'evento – aggiunge: "Da quando è iniziato, una decina d'anni fa, il concorso è stato spolverato e modernizzato, grazie alla televisione".

"Il pubblico non disprezza più le candidate dei concorsi. Oggi nessuno si vergogna a tentare la sorte in una manifestazione del genere, sulla scia di trasmissioni come Pop Star, l'equivalente di Star Academy in Francia [o di "Amici" di Maria de Filippi in Italia ndr]."

Il concorso di Miss Svizzera, molto più giovane rispetto ad esempio ad un concorso come quello di Miss Italia, in auge dagli anni '60, vive l'entusiasmo degli inizi. "Il gusto per questo concorso in Svizzera ha qualcosa di anacronistico", secondo l'antropologo Fabrizio Sabelli.

Voglia di mondo

"Molti cittadini svizzeri vorrebbero partecipare all'avventura planetaria", spiega Sabelli. "Mentre il loro governo, per ragioni strategiche e di interesse economico, continua a coltivare piuttosto un atteggiamento di ripiegamento su se stessi".

Facendo il tifo per Miss Svizzera, Roger Federer, i calciatori della nazionale o la squadra di Alinghi, gli svizzeri hanno la sensazione di esistere – per procura – al di fuori delle frontiere del proprio paese, secondo l'antropologo, profondo conoscitore della cultura elvetica.

I nuovi eroi, giovani, dinamici e "glamour" rappresentano una nuova immagine del marchio "Svizzera". "Partecipano al marketing del paese e propongono un tipo di 'swiss made' in sintonia con il mondo globalizzato di oggi", sottolinea Fabrizio Sabelli.

swissinfo, Frédéric Burnand, Ginevra
traduzione, Raffaella Rossello

Le più belle del mondo

Miss Universo, concorso internazionale di bellezza riservato a giovani donne di età compresa tra i 18 e i 25 anni, Miss del proprio paese, esiste dal 1926. Attualmente è organizzato dalla catena televisiva americana NBC.

Miss Universo è in concorrenza con il concorso di Miss Mondo, creato nel 1951 in Gran Bretagna. Inizialmente il concorso s'intitolava Bikini Festival. Fu creato proprio per lanciare la moda del due pezzi.

Il concorso di Miss Svizzera esiste dal 1976. Dal 1988 anche quello di Miss Svizzera romanda.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.