Your browser is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this websites. Learn how to update your browser[Chiudi]

Una sovvenzione scomoda


La Svizzera ha finanziato la Fondazione Clinton


Tra il 2011 e il 2013 il governo svizzero ha versato quasi mezzo milioni di franchi alla Clinton Foundation, la fondazione a fini benefici della famiglia Clinton, oggi nel mirino dell’FBI per presunte malversazioni.

A rivelare questo finanziamento è stato il domenicale Schweiz Am Sonntag. I soldi, versati per il tramite della Direzione dello sviluppo e della cooperazione, sono serviti per sostenere un progetto di riduzione della mortalità tra le partorienti e i nascituri in Liberia.

Il Dipartimento federale degli affari esteri, diretto nel 2011 dalla ministra socialista Micheline Calmy-Rey, ha confermato la notizia.

Il finanziamento non ha nessun carattere illecito, ma pone alcuni interrogativi. Ad esempio perché all’epoca la Svizzera e le sue banche erano nel mirino del fisco statunitense. Nell’estate del 2011, Micheline Calmy-Rey aveva detto di conoscere bene Hillary Clinton e aveva precisato che “questa conoscenza può aiutare ad esempio nella questione della pressione del fisco USA sulle banche svizzere”. 

swissinfo.ch e tvsvizzera.it (TG del 13.11.2016)

×