Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Una sovvenzione scomoda La Svizzera ha finanziato la Fondazione Clinton

Tra il 2011 e il 2013 il governo svizzero ha versato quasi mezzo milioni di franchi alla Clinton Foundation, la fondazione a fini benefici della famiglia Clinton, oggi nel mirino dell’FBI per presunte malversazioni.

A rivelare questo finanziamento è stato il domenicale Schweiz Am Sonntag. I soldi, versati per il tramite della Direzione dello sviluppo e della cooperazione, sono serviti per sostenere un progetto di riduzione della mortalità tra le partorienti e i nascituri in Liberia.

Il Dipartimento federale degli affari esteri, diretto nel 2011 dalla ministra socialista Micheline Calmy-Rey, ha confermato la notizia.

Il finanziamento non ha nessun carattere illecito, ma pone alcuni interrogativi. Ad esempio perché all’epoca la Svizzera e le sue banche erano nel mirino del fisco statunitense. Nell’estate del 2011, Micheline Calmy-Rey aveva detto di conoscere bene Hillary Clinton e aveva precisato che “questa conoscenza può aiutare ad esempio nella questione della pressione del fisco USA sulle banche svizzere”. 

Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

swissinfo.ch e tvsvizzera.it (TG del 13.11.2016)

×