Your browser is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this websites. Learn how to update your browser[Chiudi]

Swiss made


Scuole alberghiere svizzere alla ricerca di nuove strategie




 Altra lingua: 1  Lingue: 1
Molti studenti delle scuole alberghiere svizzere trovano sbocchi professionali in altri settori. (Keystone)

Molti studenti delle scuole alberghiere svizzere trovano sbocchi professionali in altri settori.

(Keystone)

Nonostante tariffe elevate, le scuole alberghiere svizzere continuano ad attrarre studenti da tutto il mondo. Per rimanere attraenti, non possono puntare solo sulla loro tradizione e reputazione, ma devono proporre anche un più vasto accesso al mercato internazionale del lavoro. 

È una giornata d’orientamento presso l'Ecole hôtelière di Losanna (EHL), che vanta una lunga tradizione e rappresenta ancora oggi una delle più prestigiose scuole alberghiere in tutto il mondo. Un gruppo di circa 50 potenziali studenti e alcuni genitori seguono attentamente la presentazione fatta dal coordinatore delle ammissioni. 

Con un programma di studi di livello bachelor del costo di 150’000 franchi per gli studenti internazionali, si potrebbe supporre che non sarà facile convincere i visitatori ad immatricolarsi. Tuttavia, secondo la presentazione, l’EHL non incontra problemi per riempire i posti liberi. Generalmente, solo un terzo di tutti i candidati sono ammessi alla scuola. 

Nonostante l'alto costo, le scuole alberghiere svizzere continuano ad attirare studenti dall’estero e figurano tra gli istituti di istruzione superiore più internazionali di tutto il mondo. 

"In una classe di 30 a 40 studenti si trovano fino a 25 nazionalità diverse. Negli ultimi anni sono in crescita in particolare gli studenti provenienti dalla Cina, ma tendono ad aumentare anche quelli che vengono da India, Brasile, Russia, Tailandia e Messico", indica Fabienne Rollandin del gruppo Laureate Hospitality Education, che possiede e gestisce le scuole alberghiere di Glion e Les Roches. 

Tuttavia, la forza del franco e la crescente concorrenza da parte di scuole alberghiere aperte in Asia potrebbero costituire una minaccia per il successo degli istituti svizzeri.

"Vi sono scuole alberghiere in altri paesi che costano meno. Finora le scuole svizzere non sono state declassate, ma i concorrenti si stanno avvicinando", rileva Fabrice Thome, direttore vendite e marketing presso l’albergo Four Seasons di Ginevra. 

Non solo alberghi 

Costrette a competere con i rivali emergenti e a offrire un migliore ritorno sugli investimenti, le scuole alberghiere svizzere hanno dovuto cercare nuove strategie per giustificare le loro alte tariffe. 

Da un rapido sguardo all’opuscolo dell’EHL traspare la volontà di seguire una nuova direzione. Oltre alle catene alberghiere internazionali, gli studenti dell’EHL trovano sempre più spesso uno sbocco professionale presso grandi aziende internazionali, quali JP Morgan, HSBC, Nestlé e L'Oréal, che finora non figuravano tra i datori di lavoro particolarmente interessati a diplomati di una scuola alberghiera. 

Da qualche tempo le scuole alberghiere offrono possibilità di reclutamento soprattutto nel settore dei servizi. I diplomati dell’EHL sono ricercati da istituti bancari, immobiliari, finanziari e assicurativi, come pure da società di marketing, di lusso e perfino dalla diplomazia: tutti i settori per i quali la Svizzera ha una reputazione a livello mondiale. 

Questa strategia permette alle scuole alberghiere svizzere di diventare un investimento molto più attraente per gli studenti internazionali. 

"Dapprima cerchiamo sempre di promuovere la Svizzera come destinazione, poi come luogo di istruzione e di ospitalità e solo a questo punto parliamo anche delle nostre scuole", dice Florent Rondez, CEO di Swiss Education Group che possiede e gestisce quattro scuole alberghiere. 

Questi nuovi sbocchi consentono alle scuole alberghiere svizzere di attirare studenti che sono interessati al settore dei servizi e che non vogliono necessariamente diventare albergatori. Per esempio, circa il 44% degli studenti dell’EHL viene assorbito da aziende al di fuori del settore alberghiero. 

Le scuole alberghiere stanno quindi cercando di adattare il loro programma in modo da poter meglio soddisfare le esigenze di questi settori. Molte scuole offrono ora corsi di approfondimento in economia, analisi finanziaria, management e contabilità, come parte del programma di studi. Ma l'ospitalità rimane ancora l’argomento di vendita numero uno. 

"I nostri studenti sanno come parlare con i clienti, come far loro piacere e risolvere i problemi. Gli studenti provenienti da scuole di business tradizionali non possono aver acquisito queste competenze trasversali", afferma Fabienne Rollandin.

Tra coloro che apprezzano l'ampliamento degli orizzonti professionali nelle scuole alberghiere vi è Karim Karouni, uno studente dell’EHL proveniente dal Libano. 

"Questi giorni d’immatricolazione nel campus mi hanno dato fiducia nella mia scelta professionale, soprattutto quando vedo che tante aziende diverse, come alberghi, banche e agenzie di pubblicità, sono interessate ad assumere studenti dell’EHL".

Menu delle scuole alberghiere 

Ciò che gli studenti si aspettano di imparare in una scuola alberghiera svizzera: 

• cucinare dei dolci

• preparare cocktail

• abbinare il vino con il cibo 

Le cose che non si aspettano di imparare in una scuola alberghiera svizzera: 

• Psicologia o antropologia

• Matematica e statistica

• Contabilità, analisi finanziaria e di gestione aziendale



Traduzione di Armando Mombelli, swissinfo.ch

×