Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

WEF 2017 Alexander Bez

Di

Alexander Bez vive da quasi 16 anni a Davos. Ex cuoco, il cittadino di origine tedesca lavora da alcuni anni come albergatore nella località turistica grigionese. Durante il Forum economico mondiale (WEF) accoglie i collaboratori della televisione della Svizzera tedesca SRF. (Kristian Kapp, swissinfo.ch) 

“Ero venuto a Davos per sciare”, ricorda Alexander Bez. Era il 2001. Da allora, il tedesco proveniente da Stoccarda è rimasto a Davos, dove ha sempre lavorato negli alberghi, dapprima come cuoco. Per gli alberghi, la settimana del WEF è molto particolare: quelli situati nel perimetro attorno al Centro dei congressi devono sottostare a speciali misure di sicurezza. 

“Le forniture di generi alimentari vengono controllate dalla polizia. Vi è una sola entrata in questa zona e nessun estraneo può avere accesso agli alberghi”. Per Alexander Bez, queste misure non hanno mai costituito un problema. “Ho sempre trovato la cosa divertente. Si ha veramente l’impressione di essere in un film”. 

Già quando lavorava come cuoco, gli era capitato spesso di dover soddisfare le richieste più strane durante il WEF. “Ad esempio, il presidente della Tanzania si era portato anche la sua cuoca. Dovevamo seguire le sue indicazioni. Una volta un ospite voleva avere immediatamente un muffin ai mirtilli. Non è stato possibile”. 

Durante il WEF, Bez non modifica la carta dei suoi menu. Con due eccezioni. “Non proponiamo carne di maiale e cuciniamo senza alcol. In questo modo possiamo affrontare la settimana del forum più tranquilli”. 

Da due anni, il tedesco ha ripreso in mano l’hotel Dischma. Le misure di sicurezza non sono così rigorose: l’albergo è situato al di fuori del perimetro di sicurezza e durante il WEF Bez ospita solo i collaboratori della televisione svizzero-tedesca SRF. Il lavoro non è però meno intenso: “Per me il forum significa lavorare, per cinque giorni, da 16 a 18 ore in albergo. Ma si tratta di una buona pubblicità per Davos”. 

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.