"Schumi" rinuncia all'Appenzello

Michael Schumacher saluta e rimane in Svizzera romanda... Keystone Archive

Michael Schumacher rinuncia definitivamente a trasferirsi a Wolfhalden. In Appenzello il campione di formula uno intendeva costruire la villa dei suoi sogni.

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 maggio 2002 - 10:39

Lo ha reso noto martedì in serata il municipio della località della Svizzera orientale.

Le autorità comunali si rammaricano della decisione e bacchettano il «comportamento discutibile di singoli esponenti delle organizzazioni ambientaliste», che si sono opposti a una modifica del piano regolatore contribuendo così a far fallire il progetto.

Schumacher intendeva costruire un'abitazione in stile appenzellese, con piscina e palestra sotterranea, in un'area classficata come agricola. Opposizioni alla trasformazione di questi terreni in area edificabile sono state presentate da Pro Natura, Fondazione svizzera per la tutela del paesaggio, WWF Appenzello e da singoli privati cittadini.

Viste le posizioni delle organizzazioni ambientaliste, i piani di Schumacher avrebbero comportato anni di battaglie legali.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo