Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

2005 - La Svizzera va ai mondiali

Appuntamento a giugno in Germania

(Keystone)

La Nazionale svizzera si è qualificata per la fase finale della Coppa del Mondo, in programma dal 9 giugno al 9 luglio 2006 in Germania.

La missione non era impossibile, ma neppure scontata: premiata la costanza di rendimento dei rossocrociati. Ora tutto può accadere...

Non è stata facile per i ragazzi di Köbi Kuhn. Ma la giusta miscela tra uomini d'esperienza e giovani di grande talento ha permesso alla nazionale di staccare il biglietto per i prossimi mondiali.

Nel girone preliminare solo contro Cipro e le Isole Far Oer la Svizzera è riuscita ad imporsi. Con Francia, Israele e Irlanda sempre pareggi. L'unica sconfitta a Istanbul, nella gara di ritorno dello spareggio contro la Turchia.

Il cammino della Nazionale

Tutto era cominciato per il meglio. Dopo un roboante 6 a 0 d'entrata contro le Isole Far Oer, nel settembre del 2004, la strada per i mondiali sembrava spianata.

Poi 3 pareggi di fila contro Irlanda, Israele e Francia. A rincuorare i tifosi elvetici arrivano 2 vittorie ancora con Far Oer e Cipro.

Nelle ultime 4 partite del preliminare solo una vittoria e 3 pareggi. Ma basta per chiudere al secondo posto e andare allo spareggio. Dall'urna esce la Turchia.

L'inferno di Istanbul

La sfida coi turchi comincia già prima del fischio d'inizio, con questi ultimi seccati per i pochi biglietti messi loro a disposizione per la gara d'andata a Berna.

La partita comincia con i tifosi svizzeri che fischiano l'inno turco. E termina 2 a 0 per gli elvetici. Con questo risultato, la qualificazione sembra fatta. Sembra...

Nel ritorno, già dall'accoglienza all'aeroporto di Istanbul si capisce che per i turchi questa è più di una partita di calcio. Il match è combattuto, duro, con interventi al limite del regolamento. La Svizzera perde 4 a 2, ma va ai mondiali.

La nazionale dei "secondos"

Se la Svizzera si è qualificata per i mondiali il merito è forse anche...degli altri paesi!

Già, perché tra i vari giocatori selezionati dal mister nel corso della campagna mondiale, molti hanno origini straniere e anche il doppio passaporto.

Senderos, Vonlanthen, Behrami, Degen, Cabanas, i fratelli Yakin e da poco anche Davide Chiumiento, hanno deciso di difendere i colori rossocrociati sul campo da gioco.

Germania, wir kommen!

E ora via, destinazione Monaco di Baviera, dove il 9 giugno prossimo si terrà la cerimonia d'apertura del mondiale 2006. Che si concluderà esattamente un mese dopo a Berlino con la disputa della finale. Chissà che i ragazzi di Kuhn non ci riservino altre sorprese...

Swissinfo, Michel de Marchi

Fatti e cifre

I mondiali si disputeranno dal 9 giugno al 9 luglio 2006 in Germania
32 le nazioni presenti: 14 europee, 4 sudamericane, 4 asiatiche, 5 africane, 4 dall'America del Nord, Centrale e Caraibi e 1 dall'Oceania.
12 le sedi: Amburgo, Hannover, Berlino, Gelsenkirchen, Dortmund, Lipsia, Colonia, Francoforte, Kaiserslautern, Norimberga, Stoccarda, Monaco.

Fine della finestrella

In breve

Gruppo A:Germania, Costa Rica,Ecuador, Polonia

Gruppo B: Inghilterra, Paraguay, Svezia, Trinidad & Tobago

Gruppo C: Argentina, Costa d'Avorio, Olanda, Serbia Montenegro

Gruppo D: Messico, Iran, Portogallo, Angola

Gruppo E: Italia, Ghana, Repubblica Ceca, Stati Uniti

Gruppo F: Brasile, Croazia, Giappone, Australia

Gruppo G: Francia, Svizzera, Togo, Corea del Sud

Gruppo H: Spagna, Ucraina, Arabia Saudita, Tunisia

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.