Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

A Salt Lake City una medaglia per lo sci svizzero

Sonja Nef salva l'onore dello sci svizzero

(Keystone)

Sonja Nef consegna alla Svizzera la prima medaglia olimpica nelle discipline dello sci alpino, con il bronzo nel gigante.

La medaglia d'oro è andata alla croata Janica Kostelic, davanti alla svedese Anja Pärson. La croata, che ha sciato in modo nettamente superiore a tutte le altre concorrenti in entrambe le manches, ha staccato la sciatrice svedese di 1"32 e la svizzera di 1"66.

Al termine della prima prova, Sonja Nef era soltanto sesta, in seguito a un errore commesso nella parte alta del percorso. Ma nella seconda manche la sciatrice svizzera è riuscita a recuperare buona parte del distacco iniziale.

Le altre tre concorrenti svizzere in gara non hanno per niente brillato. Corinne Rey-Bellet è giunta soltanto 13esima, mentre Lilian Kummel e Fränzi Aufdenblatten sono cadute durante la prima prova dello slalom gigante.

Si tratta dell'undicesima medaglia per la Svizzera conquistata a questi giochi olimpici in terra americana.

Sonja Nef, di origine appenzellese, è nata il 19 aprile 1972 e risiede attualmente in Austria. Tra gli altri suoi principali successi da segnalare che nel 2001 è stata campionessa del mondo in slalom gigante e ha vinto la Coppa del mondo della stessa specialità. In coppa del mondo ha vinto fin qui 13 gare.

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.