A Stoccarda Cancellara si conferma re della strada

Cancellara in azione sulle strade di Stoccarda Keystone

Dopo Salisburgo, Stoccarda: il ciclista elvetico Fabian Cancellara si è confermato campione del mondo nella corsa a cronometro.

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 settembre 2007 - 17:15

Cancellara aggiunge così un altro successo alla lista. Quest'anno aveva già conquistato il prologo e una tappa del Tour de France.

Era il favorito. E ha vinto. Al contrario di un'altra svizzera illustre, Karin Thürig, che mercoledì ha completamente mancato la sua gara concludendo nona ad un minuto e 35 dalla prima, la tedesca Hanka Kupfernagel.

Stoccarda ha invece portato bene a Fabian Cancellara che ha conservato il titolo di campione del mondo della cronometro su strada conquistato lo scorso anno.

Il ciclista bernese ha avuto bisogno di 55 minuti e 44 secondi per percorrere i 44,9 chilometri del tracciato. Dietro di lui si sono piazzati l'ungherese Laszlo Bodroghi (+52 secondi) e l'olandese Stef Clement (+57 secondi).

L'ombra del doping

«Difendere un titolo è sempre difficile» ha dichiarato il ciclista bernese al termine della gara. «C'è molta pressione ed ero molto nervoso. Ma è andato tutto bene e sono molto felice».

Al giornalista della televisione tedesca che lo interrogava sulle polemiche legate al doping che hanno turbato i mondiali di Stoccarda, Cancellara ha risposto di sperare che le acque si calmino. «Provo una certa rabbia. Io ho subito più di trenta controlli. Ma alla fine anche i ciclisti puliti vengono trascinati nel fango».

Cancellara aggiunge che «è ora di guardare in avanti. Le cose prima o poi cambieranno. Il ciclismo è un bello sport».

swissinfo e agenzie

Fabian Cancellara

È nato il 18 marzo 1981. È cresciuto a Wohlen, nel canton Berna in una famiglia di origini italiane.

È professionista dal 2001. Attualmente corre per il Team CSC, squadra che ha raggiunto nel 2006.

Ha vinto, tra le altre cose, la cronometro mondiale nel 2006 e nel 2007, la Parigi Roubaix nel 2006 e il prologo del Tour de France nel 2004 e nel 2007.

End of insertion

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo