Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Al Roland Garros Nadal strega Federer

La delusione di Federer, la gioia di Nadal

(Keystone)

Rafael Nadal si è aggiudicato per la terza volta consecutiva il torneo del Roland Garros. Niente da fare per Roger Federer. Il numero uno al mondo è stato battuto per 6-3, 4-6, 6-3, 6-4.

Contro lo scoglio Nadal si è infranto il sogno di Federer di vincere uno dopo l'altro tutti e quattro i tornei del grande slam, impresa riuscita per l'ultima volta a Rod Laver nel 1969.

Sulla terra rossa di Parigi, Rafael Nadal si dimostra imbattibile e porta a casa il torneo del Roland Garros per la terza volta di seguito. In campo maschile, solo Björn Borg, alla fine degli anni Settanta era riuscito a fare altrettanto.

In campo femminile, Rafael Nadal fa coppia con l'altra vincitrice dell'edizione 2007 del Roland Garros, la belga Justine Henin, anch'essa alla terza vittoria consecutiva. Per la prima volta nella storia del torneo, il premio per la vittoria finale - un milione di euro - era lo stesso sia per gli uomini che per le donne.

«Voglio ringraziare il pubblico», ha detto un commosso Nadal al momento della premiazione. «Aver vinto qui per la terza volta è un sogno». Federer, dal canto suo si è sportivamente complimentato con il suo avversario, ma ha ammesso: «Sono un po' triste e un po' deluso. Mi sono battuto, ci ho provato, è andata male. Grazie a tutti lo stesso per il sostegno».

Nadal si è imposto con il punteggio di 6-3, 4-6, 6-3, 6-4 in 3 ore e 10 minuti. Questa è la sua ottava vittoria in 12 incontri contro il numero uno del tennis mondiale. Il successo nel più importante torneo sulla terra battuta del circuito porta in dote al tennista spagnolo un milione di euro.

Il duello tra il numero uno e il numero due al mondo è stato combattuto. Federer è entrato in campo fiducioso e forte della vittoria di tre settimane fa, quando al torneo di Amburgo – che come il Roland Garros si gioca sulla terra battuta – era riuscito per la prima volta a sconfiggere Nadal su questa superficie.

I suoi sforzi, però, non sono stati premiati. Sul risultato finale pesano le 16 palle di break che il tennista basilese non è riuscito a trasformare in punti preziosi.

Parigi proibita

Nato nel 1981, Roger Federer si trova al primo posto delle classifiche ATP – il circuito mondiale del tennis maschile – dal febbraio 2004. Nel 2007, è stato designato giocatore dell'anno dalla Federazione internazionale di tennis per la terza volta consecutiva.

Il tennista elvetico ha conquistato finora 48 tornei ATP e tre trofei dei Masters. Tra i titoli vinti figurano 10 coppe del grande slam: gli Open d'Australia nel 2004, 2006 e 2007; Wimbledon nel 2003, 2004, 2005 e 2006; gli Open degli Stati uniti nel 2004, 2005 e 2006.

Mancano ancora gli Internazionali di Francia. Federer - che è anche ambasciatore dell'Unicef - sperava di portarli a casa quest'anno. Ma al Roland Garros si è ritrovato davanti un imbattibile Nadal. Nel congedarsi dal pubblico parigino, il tennista elvetico ha però rilanciato la sfida con un «alla prossima».

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Il torneo del Roland Garros è stato seguito dal vivo da 450'000 spettatori (record della manifestazione).
Le partite, trasmesse in 214 paesi o territori, sono state seguite da 3 miliardi di telespettatori.

Fine della finestrella

Federer versus Nadal

Federer gioca con la destra, ha 25 anni, è nato a Basilea e vive a Oberwil. Ha disputato nove Internazionali di Francia; il Roland Garros è l'unico torneo che non ha mai vinto.

Nadal è mancino, ha 21 anni, è nato a Manacor sull'isola di Mallorca, dove vive tutt'ora. Ha disputato tre Internazionali di Francia, vincendoli per tre volte di seguito.

I due si sono affrontati 12 volte. Il bilancio è a favore di Nadal per otto vittorie a quattro.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera