Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Ancora incertezza sulla sede dei nuovi tribunali federali

Non hanno (ancora) avuto successo le rivendicazioni avanzate lo scorso giugno dal senatore Dick Marty

(Keystone Archive)

La Commissione giuridica degli Stati ha confermato le scelte del governo per Aarau e Friburgo, ma Bellinzona e San Gallo sono tutt'altro che fuori gioco.

"Il voto è stato molto serrato e sono convinto che non è rappresentativo di quella che potrà essere la volontà del plenum", ha precisato Simon Epiney, presidente della Commissione degli affari giuridici (CAG). La controversa questione delle sedi per le due nuove corti federali di prima istanza ha infatti suscitato "una viva discussione" tra i commissari, risoltasi soltanto con decisioni tiratissime che hanno confermato le scelte del Consiglio federale.

Per stabilire la sede del Tribunale federale penale, che in futuro dovrà occuparsi di casi legati alla criminalità organizzata, proprio il voto del presidente Epiney è stato determinante: in una situazione di patta con 6 voti per Bellinzona, 6 per Aarau e un'astensione, il senatore PPD democristiano ha optato per Aarau. Quanto alla sede del Tribunale federale amministrativo, che sostituirà le trentina di commissioni di ricorso attuali, i commissari hanno preferito Friburgo a San Gallo per 7 voti a 5 e una astensione.

I bisogni pratici la spuntano sulla politica regionale

Le considerazioni di ordine pratico hanno avuto la meglio sugli argomenti di politica regionale, ha spiegato Epiney. L'ubicazione della nuova corte penale non dovrebbe essere troppo distante da Berna dove si trovano i procuratori pubblici della Confederazione, condizione che Aarau soddisfa pienamente. Il criterio della vicinanza geografica assumerebbe un'importanza ancora maggiore per decidere la città che ospiterà il Tribunale federale amministrativo: Friburgo si trova in posizione ideale, in quanto le commissioni di ricorso svolgono attualmente le loro attività a Berna e a Losanna.

Che le decisioni della CAG possano ancora essere modificate nel corso dei lavori parlamentari è opinione anche del senatore PLR ticinese Dick Marty, membro della commissione. "Bellinzona e San Gallo avrebbero potuto avere la meglio già a questo stadio, ma il risultato è comunque superiore alle aspettative". Marty ha criticato la mancanza di solidarietà con il Ticino da parte dei commissari romandi, i quali avrebbero votato tutti per Aarau e contro Bellinzona allo scopo di guadagnarsi l'appoggio dei colleghi svizzerotedeschi per sostenere Friburgo nei confronti di San Gallo. A giudizio di Marty, gli argomenti di natura pratica per giustificare le scelte non reggono, in particolare per il nuovo Tribunale penale che verrà dotato di nuovo personale. "Il voto ha dimostrato che la candidatura di Bellinzona ha delle reali chances, ha osservato Marty, ora tocca però al Ticino, sia attraverso i suoi deputati a Berna sia con un impegno deciso del governo cantonale, darsi da fare per guadagnare gli appoggi necessari".

Luca Hoderas

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.