Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Argento e bronzo nello slalom gigante di Are

Dopo l'oro nella combinata, Daniel Albrecht è riuscito ancora una volta a salire sul podio

(Keystone)

Ai Mondiali di sci alpino di Are, in Svezia, Daniel Albrecht si è issato sul secondo gradino del podio nella gara dello slalom gigante. Dietro di lui il compagno di squadra Didier Cuche.

I due sciatori elvetici sono stati preceduti dal norvegese Aksen Lund Svindal, già vincitore della discesa di domenica.

In testa al termine della prima discesa, Daniel Albrecht non è riuscito a ripetersi nella seconda manche. E soprattutto non è riuscito nell'impresa di bissare la medaglia d'oro conquistata una settimana fa nella combinata.

Lo svizzero ha dovuto concedere un ritardo di 0"48 secondi al norvegese Aksen Lund Svindal, già vincitore della discesa libera.

Il risultato è comunque eccezionale per il 24enne vallesano, che prima di questi Mondiali di Are raramente era riuscito a classificarsi tra i primi dieci in una gara di Coppa del Mondo.

Per la squadra maschile svizzera di sci si tratta inoltre delle prime medaglie in gigante dai Campionati del Mondo del 2001, quando sul gradino più alto del podio salì Michael von Grünigen.

Cinque medaglie

"Dopo la prima manche, molti pensavano che non sarei riuscito a sopportare la pressione. Ma non era nervoso. È straordinario salire sul podio con Didier", ha dichiarato Albrecht.

Didier Cuche, che nel Super gigante e in discesa aveva mancato il podio per un soffio, è questa volta riuscito ad aggiudicarsi il bronzo, classificandosi 92 centesimi dal vincitore.

A 32 anni, l'atleta neocastellano assapora per la prima volta le gioie di una medaglia in una prova di un campionato del Mondo.

"Sono assai contento di essere sul podio con un rappresentante della nuova generazione. Ciò mi spinge a battermi ancor di più per la Coppa del Mondo", ha dichiarato Cuche, che nella generale della Coppa del Mondo, appunto, è terzo dietro al norvegese Aksen Lund Svindal e all'austriaco Benjamin Raich.

Terzo al termine della prima manche, l'altro svizzero in gara Marc Berthod ha dovuto accontentarsi dell'undicesima posizione. Didier Défago, in cui erano riposte molte speranze rossocrociate, ha dal canto suo concluso la gara al tredicesimo rango.

Le medaglie di mercoledì vanno ad aggiungersi all'oro (Daniel Albrecht) e al bronzo (Marc Berthod) conquistati giovedì scorso nella combinata, e al bronzo vinto due giorni prima da Bruno Kernen nel Super gigante. Un bilancio che supera tutte le aspettative: alla vigilia dei Mondiali, i responsabili della squadra maschile avevano infatti scommesso su due medaglie.

swissinfo e agenzie

In breve

I Campionati del mondo di sci alpino si svolgono dal 3 al 18 febbraio 2007 ad Are, in Svezia.

Vi partecipano 350 atleti di 65 nazioni.

La delegazione elvetica è composta da 18 atleti (10 donne e 8 uomini).

Fra le donne fanno parte della selezione svizzera: Dominique Gisin, Fränzi Aufdenblatten, Sylviane Berthod, Nadia Styger, Martina Schild, Fabienne Suter, Rabea Grand, Sandra Gini, Tamara Wolf e Catherine Borghi.

Fra gli uomini: Daniel Albrecht, Marc Berthod, Didier Défago, Marc Gini, Ambrosi Hoffmann, Bruno Kernen, Silvan Zurbriggen e Didier Cuche.

Fine della finestrella

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.