Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Argento nella discesa per Corinne Rey-Bellet

Solo 11 centesimi di secondo hanno diviso la svizzera dal primo oro svizzero mondiale

(Keystone)

Dopo il bronzo di Kernen nella discesa maschile, un'altra medaglia svizzera ai mondiali di sci di St. Moritz.

Corinne Rey-Bellet ha conquistato la seconda posizione nella discesa femminile, a pari merito con l'austriaca Alexandra Meissnitzer. Prima la canadese Turgeon.

Per alcuni minuti Corinne Rey-Bellet - e con lei i tifosi svizzeri - hanno sperato in una medaglia d'oro nella discesa femminile ai mondiali di sci di St. Moritz.

La sorpresa sarebbe stata perfetta, poiché negli allenamenti la vallesana non era giunta oltre l'11esimo posto.

Ma il primo posto le è stato soffiato dalla 26enne canadese Melanie Turgeon, per 11 centesimi di secondo. E Rey-Bellet ha dovuto dividere il secondo gradino del podio con l'austriaca Alexandra Meissnitzer, la più veloce a metà percorso, giunta al traguardo con lo stesso tempo della svizzera.

La vittoria di Melanie Turgeon rappresenta una grande sorpresa. La canadese finora non aveva mai vinto una discesa libera nella Coppa del mondo.

Al quarto e quinto posto si sono classificate le austriache Brigitte Obermoser, con 27 centesimi di ritardo, e Renate Goetschl (35 centesimi di ritardo).

Discreto il risultato delle altre concorrenti svizzere: Monika Dumermuth è giunta al decimo posto, Sylviane Berthoud all'11esimo, Catherine Borghi al 22esimo.

swissinfo e agenzie


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×