Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Asilo politico in Svizzera per al Zaidi?

Il giornalista iracheno famoso in tutto il mondo per avere lanciato le scarpe contro il presidente americano George W. Bush chiederà asilo politico in Svizzera. Lo annuncia l'avvocato Mauro Poggia.

Il legale ginevrino ha dichiarato alla Tribune de Genève di essere stato contattato dai familiari di Mountazer al Zaidi all'inizio di gennaio, tramite il Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR).

L'avvocato ha precisato che contatterà i Dipartimenti federali degli affari esteri (DFAE) e di giustizia e polizia (DFGP). La domanda d'asilo sarà inoltrata appena al Zaidi sarà scarcerato. A suo avviso, la Confederazione può concedere l'asilo al suo cliente "senza per questo prendere posizione per o contro l'intervento americano in Iraq".

Poggia ha detto che al Zaidi non può più restare in Iraq. "Anche se molti hanno appoggiato il suo gesto, non potrà più fare il giornalista senza subire pressioni terribili".

Mountazer al Zaidi avrebbe dovuto essere processato il 31 dicembre ma il dibattimento è stato rinviato sine die per dar modo ai giudici di esaminare un'istanza di annullamento dell'intero procedimento giudiziario, depositata dal suo legale iracheno.

Il 29enne rischia dai 5 ai 15 anni di carcere per "aggressione a un capo di Stato straniero". Il 14 dicembre scorso si era alzato improvvisamente durante una conferenza stampa di Bush a Baghdad e gli aveva scagliato contro le scarpe, senza tuttavia colpirlo.


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×