Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Behgjet Pacolli prosciolto dopo tre anni d'inchiesta

L'entrata della sede di Lugano della Mabetex

(Keystone Archive)

La magistratura ginevrina ha deciso mercoledì l'archiviazione dell'inchiesta contro l'imprenditore svizzero-kossovaro titolare della Mabetex.

Edy Grignola, avvocato di Behgjet Pacolli, si è detto sollevato dall'abbandono di ogni procedimento nei confronti del «patron» della Mabetex da parte della magistratura ginevrina. L'avvocato ha sottolineato le pesanti conseguenze finanziarie e personali per il suo cliente di un'inchiesta durata tre anni e molto seguita dai media.

Accuse di corruzione

Pacolli era stato accusato di aver versato bustarelle all'ex tesoriere del Cremlino Pavel Borodin, al fine di ottenere l'appalto per la ristrutturazione del Cremlino voluta dall'allora presidente Boris Ieltsin.

Martedì, da Sanremo, l'imprenditore si era dichiarato «tranquillo» e aveva annunciato per mercoledìi «un colpo di scena» a Ginevra. Alla stampa presente al festival aveva dichiarato: «Non ho mai avuto paura perché ero a posto con la mia coscienza. È stata solo una questione di amicizia, se hai un amico lo fai lavorare. Ieltsin è una persona meravigliosa, umile, la persona più pulita nel cuore che io conosca».

Sollievo del difensore

L'avvocato di Pacolli, Edy Grignola, non ha nascosto il suo sollievo: «La decisione della giustizia ginevrina mi è pervenuta mercoledì e devo valutarne la portata in vista di una eventuale reazione».

L'inchiesta contro la Mabetex ha avuto pesanti conseguenze per il suo cliente secondo il legale: «Il suo nome e quello della sua società sono stati infangati e la sua implicazione in questa vicenda gli ha fatto perdere importanti contratti di lavoro. Ha investito molto tempo e denaro per la sua difesa. Questa spada di Damocle che pendeva sopra la sua testa ha pure avuto un'influenza sulla sua vita privata».

Torto morale

Nel pieno della tormenta giudiziaria, dopo un anno e mezzo di matrimonio con la cantante italiana Anna Oxa, Pacolli ha annunciato il divorzio l'estate scorsa. «C'è effettivamente stato un torto morale e ne terremo conto», ha detto Grignola.

Una querela penale di Pacolli è ancora pendente in Italia contro il «Corriere della sera». Il quotidiano milanese è accusato di diffamazione e calunnia.

swissinfo.ch e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.