Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Che luce sia (chiamale lampade)

Op-art (immagine: Blickfang)

Lampade e lampadine sono uno dei campi in cui il genio elvetico ha idee da vendere.

Alta tecnologia e kitsch si incontrano in mille variazioni luminose.

Sono oggetti luminosi le Op-art di André Bournot. Si chiamano Modulor, Prana e Diodom e sono ispirate all'estetica optical, dagli anni sessanta con furore. Si tratta di piccole opere ad alta tecnologia che cambiano continuamente forma e colore grazie alla luce, che scalda i materiali rigorosamente sintetici.

Un altro nome é Jurg Fontana, che realizza lampade eleganti e "do it yourself", ovvero decidi tu come le vuoi: c'e' spazio per 20 o 30 diapositive, da cambiare a seconda del gusto e dell'umore.

Anche Feinwerk propone una lampada trasformista: a prima vista sembra il classico lampadario, a guardare meglio attorno ai bulbi ci sono fiori sintetici, che potete rimpiazzare con conchiglie o chincaglierie di ogni genere.

Alla scoperta delle possibilità infinite della luce troviamo anche Leslie Nader, con i suoi cubi plasticosi e colorati, da tavolo e da muro, mentre cavalcano la moda kitch le lampade barocche di Lili Tulipan, addobbate con fiori e frutti di mille colori.

Tre giovanissimi hanno fondato la factory Luxograph: pannelli luminosi dove trovano posto grafiche, illustrazioni o fotografie. Per una pubblicità molto visibile, o per il salotto della vostra (grande) casa.

Serena Tinari


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×