Clay Regazzoni: sportivo ticinese del secolo

In campo femminile la scelta del pubblico e della giuria di giornalisti è andata a Michela Figini. I due sono stati preferiti a Flavia Rigamonti e Mauro Gianetti.

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 marzo 2000 - 11:57

Michela Figini e Clay Regazzoni, eletti "sportivi del secolo" della Svizzera Italiana dal pubblico e dalla giuria dei giornalisti sportivi, sono stati premiati venerdì sera, nel corso di una serata di gala al Casino Admiral di Mendrisio organizzata dalla TSI in collaborazione con l'Associazione dei giornalisti sportivi.
La Figini, una delle maggiori sciatrici svizzere degli anni 80, ha così coronato una carriera che l'ha vista vincere un titolo olimpico, uno mondiale, otto coppe di cristallo e 26 gare di Coppa del mondo.
E anche Clay Regazzoni, che negli anni settanta è stato uno dei piloti di Formula Uno più popolari al mondo, con 5 gran premi e un secondo posto nel mondiale del 1974, ha particolarmente gradito il riconoscimento, perché, ha detto, è venuto dalla sua terra.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo