Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Studio Dibattito pubblico, vantaggio della Landsgemeinde, ma non per tutti

Di


Ancora oggi i glaronesi votano per alzata di mano alla Landsgemeinde. Oltre che nel cantone di Glarona, la tradizionale assemblea popolare sulla piazza pubblica esiste ancora soltanto ad Appenzello Interno.

Ancora oggi i glaronesi votano per alzata di mano alla Landsgemeinde. Oltre che nel cantone di Glarona, la tradizionale assemblea popolare sulla piazza pubblica esiste ancora soltanto ad Appenzello Interno.

(Keystone)

Per la prima volta uno studio fornisce dei dati empirici sulla partecipazione e sul processo decisionale alla Landsgemeinde. Emerge che i discorsi all'assemblea svolgono un ruolo importante nella formazione delle opinioni. Lo svantaggio principale della Landsgemeinde è la limitazione temporale della possibilità di partecipare.

Questo articolo fa parte di #DearDemocracy, la piattaforma di swissinfo.ch sulla democrazia diretta.

Fine della finestrella

La LandsgemeindeLink esterno è l'ideale democratico o una manifestazione folcloristica obsoleta? Virtù e difetti della democrazia assembleare sono continuamente al centro di vivaci dibattiti, e non solo dopo che negli anni '90 la Landsgemeinde è stata abolita in tre cantoni (Nidvaldo, Appenzello Esterno e Obvaldo). Mentre i suoi sostenitori sottolineano gli estesi diritti di democrazia diretta e la discussione diretta tra i cittadini, i suoi avversari rilevano che è soggetta a manipolazioni e demagogia, che molti elettori non possono partecipare e quindi di fatto vengono privati del loro diritto di voto, e che con il voto per alzata di mano viene violato il principio della segretezza del voto.

Lukas Leuzinger è giornalista e caporedattore di "Napoleon’s Nightmare", un blog su politica, democrazia e istituzioni politiche, che pone l'accento sulla Svizzera. Sta inoltre scrivendo un libro sulla Landsgemeinde nel cantone di Glarona.

(NZZ AG)

Gli argomenti formulati per l'abolizione, il mantenimento o la riforma della Landsgemeinde, implicitamente o esplicitamente, sono basati su argomenti ipotetici. Tuttavia finora non è praticamente stato verificato empiricamente in che misura queste ipotesi siano fondate.

I risultati di un sondaggioLink esterno di politologi dell'università di Berna, pubblicati in un rapporto, fanno ora chiarezza. I ricercatori hanno intervistato un migliaio di persone prima e dopo la Landsgemeinde di Glarona dello scorso anno.

Naturalmente, la trasposizione dei risultati sulla realtà va fatta con cautela. Da una parte, perché il campione rappresentativo per alcune questioni è relativamente piccolo e inoltre non è casuale: come prevedibile, le persone interessate alla politica e i frequentatori regolari della Landsgemeinde sono chiaramente sovrarappresentati. D'altra parte, perché fattori quali la desiderabilità socialeLink esterno, che entrano spesso in gioco nei sondaggi, limitano la pertinenza dei risultati.

Ciò nonostante, l'indagine fornisce indicazioni preziose e in parte piuttosto sorprendenti sulla partecipazione e la formazione delle opinioni alla Landsgemeinde.

Questo vale per la questione di chi generalmente partecipa alla Landsgemeinde. Lo studio evidenzia che la composizione dei partecipanti è relativamente equilibrata in termini di età, istruzione e reddito, vale a dire che rappresenta abbastanza bene l'insieme del corpo elettorale. Ciò è stupefacente nel senso che nelle votazioni alle urne in media i giovani partecipano molto meno rispetto alle altre fasce di età. Al contrario, la differenza tra i sessi nella partecipazione alla Landsgemeinde sembra maggiore rispetto alle votazioni alle urne. La proporzione di uomini che hanno indicato di aver partecipato alla Landsgemeinde è di circa 15 punti percentuali superiore a quella delle donne.

Un motivo della differenza potrebbe essere che le donne spesso non possono partecipare a causa di compiti di accudimento familiare o domestico. Secondo il sondaggio, non di raro gli elettori non possono esercitare il loro diritto di voto perché il giorno della Landsgemeinde hanno un impedimento. La ragione più frequentemente citata sono viaggi o soggiorni fuori cantone. Ma anche lavoro e malattia tengono persone lontane dalla Landsgemeinde. In totale, il 40% degli intervistati ha dichiarato che negli ultimi cinque anni, almeno una volta, non era in grado di partecipare. Questa critica emessa dagli oppositori della Landsgemeinde è quindi perfettamente avverata empiricamente.

Grandi cambiamenti di opinione

Ma anche i sostenitori della Landsgemeinde possono trovare conferme dei loro argomenti nello studio. Dall'indagine risulta che la discussione diretta, spesso citata come vantaggio della Landsgemeinde, gioca effettivamente un ruolo importante.

Per circa il 60% degli intervistati, i discorsi alla Landsgemeinde sono una fonte d'informazione importante o molto importante nella formazione dell'opinione. Principali fonti di informazione sono le conversazioni con conoscenti, seguite dal 'Memoriale della Landsgemeinde' (l'equivalente dell'opuscolo con le spiegazioni delle votazioni) e articoli di giornali, mentre la televisione e la radio non rivestono praticamente alcuna importanza.

Nei due oggetti della Landsgemeinde del 2016 esaminati in modo più dettagliato (legge sul personale e legge sull'informatica), circa il 60% degli intervistati ha detto di aver sentito degli argomenti alla Landsgemeinde che prima ignorava.

L'importanza della discussione alla Landsgemeinde è evidenziato dal fatto che un terzo degli intervistati ha deciso come votare su entrambi gli oggetti citati solo nel corso dell'assemblea stessa. Il 14% e rispettivamente il 12% ha addirittura cambiato idea, passando dal sì al no e viceversa. Se tali proporzioni corrispondono all'insieme degli elettori, significa che in casi estremi, una maggioranza per un oggetto del 60% contro il 40% può trasformarsi durante la Landsgemeinde in una comoda vittoria per il campo degli oppositori e viceversa. La discussione sul posto è di importanza decisiva nel vero senso della parola.

Aperto per le riforme

La mancanza di segretezza con la votazione per alzata di mano, agli occhi dei partecipanti non sembra essere visto come un grave svantaggio. L'83% degli intervistati ha dichiarato di non essersi mai sentito infastidito dal fatto che gli altri possono vedere come vota, il 13% raramente, il 4% sempre. La percentuale di elettori che si sentono sotto pressione è ancora più piccola. Tuttavia, questi risultati vanno presi con prudenza, a causa della possibile influenza della già menzionata desiderabilità sociale.

Pur non essendo personalmente infastiditi dal voto pubblico, gli intervistati vedono di buon occhio riforme che consentirebbero lo scrutinio segreto nel corso dell'assemblea: circa il 66% approva l'introduzione di un sistema elettronico che consenta ai cittadini di votare per mezzo di un apposito apparecchio. Questo, anche se il parlamento cantonale ha deciso di recente (su domanda del governo), di non continuare ad esaminare tale possibilità.

Tuttavia, questo 66% non significa che il voto elettronico sarebbe necessariamente preferito allo status quo se si dovesse scegliere tra i due sistemi. Infatti, la Landsgemeinde nella sua forma attuale è l'opzione che ottiene di gran lunga il tasso di approvazione più elevato: il 93%. E i due terzi preferiscono questa versione rispetto a qualsiasi altra.

Anche se i ricercatori considerano che in realtà il sostegno è forse un po' più basso, sembra che una larga maggioranza dei glaronesi ritenga ancora che i vantaggi della democrazia assembleare superino gli svantaggi.


Voi cosa ne pensate della Landsgemeinde? Animate la discussione inviandoci il vostro commento!


(Traduzione dal tedesco: Sonia Fenazzi)


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×