Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Didier Cuche vince a Kitzbühel

Didier Cuche in cima al podio a Kitzbühel.

(Keystone)

Lo sciatore svizzero Didier Cuche ha vinto la leggendaria discesa della "Streif". A Kitzbühel il neocastellano ha superato l'austriaco Mario Scheiber e lo statunitense Bode Miller, secondi ex aequo.

Con questo successo, l'elvetico balza in testa alla classifica generale di Coppa del mondo. Nella top ten di Kitzbühel si è piazzato anche un altro svizzero: Didier Défago giunto settimo.

Dieci anni dopo il suo trionfo a Kitzbühel, Didier Cuche è stato sabato nuovamente il migliore nella mitica discesa austriaca. Per il neocastellano si è trattato della seconda vittoria stagionale, dopo quella nel Super-G in Val Gardena.

L'oro di Cuche non è peraltro giunto completamente inatteso. In pratica è stata piuttosto solo una questione di tempo vederlo salire sul gradino più alto del podio di una gara di discesa. Nelle quattro precedenti competizioni aveva già conquistato due volte il secondo posto, una volta il terzo e un'altra volta il quarto.

Il coronamento di una carriera

"Fa straordinariamente piacere essere alla sommità qui a Kitzbühel", ha dichiarato il 33enne al termine della discesa. "È il coronamento di una carriera. Essere al vertice è un sogno". Lo svizzero, oltre che la classifica generale, guida ora anche quella della specialità.

La discesa, nella quale nella sua carriera ha vinto quattro gare di Coppa del mondo, non è l'unica disciplina in cui Cuche primeggia. L'elvetico ha al suo attivo anche quattro primi posti in altre specialità. E proprio alla vigilia della Streif, sulle piste di Kitzbühel era giunto secondo nel Super-G.

Con 765 punti, nella classifica generale di Coppa del mondo Cuche ha ora 21 punti di vandaggio sull'americano Bode Miller.

Via col vento

La discesa di sabato è stata caratterizzata da molte cadute. La gara ha persino dovuto essere interrotta per circa una mezzora dopo una rovinosa caduta di Scott Macartney, che ha perso l'equilibrio nell'ultimo salto appena prima del traguardo.

L'americano ha violentemente battuto il capo allorché la sua velocità raggiungeva quasi i 140 km/h. Lo sciatore è stato elitrasportato all'ospedale di Innsbruck, dove i medici gli hanno riscontrato una commozione cerebrale.

In precedenza gli organizzatori avevano dovuto spostare il punto di partenza della gara, portandola un centinaio di metri più in basso, a causa del forte vento. Un vento che sabato aveva in poppa Cuche.

swissinfo e agenzie

Classifica

01. Didier Cuche SUI 1'52"75
02. Bode Miller USA + 0"27
02. Mario Scheiber AUT 0"27
04. Michael Walchhofer AUT 0"28
05. Hermann Maier AUT 0"61
06. Marco Sullivan USA 0"70
07. Didier Défago SUI 0"71
08. Marco Buechel LIE 0"80
09. Erik Guay CAN 1"14
10. Peter Fill ITA 1"15

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×