Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Doppietta austriaca nello slalom di Adelboden

Mario Matt ha vinto domenica il suo primo slalom della stagione

(Keystone)

Mario Matt ha dominato la prova tra i paletti stretti svoltasi domenica, precedendo il suo compagno di squadra Benjamin Raich e il tedesco Felix Neureuther.

Dopo il trionfo della vigilia in gigante, questa volta è andata male agli sciatori svizzeri. Il fine settimana di Adelboden ha registrato un gran successo di pubblico.

L'euforia che la vigilia aveva contagiato il pubblico elvetico presente ad Adelboden domenica è durata poco: i tre rappresentanti di punta della squadra svizzera non sono infatti riusciti a terminare la prima prova.

Marc Gini, vincitore del primo slalom della stagione, è caduto dopo un promettente inizio. Praticamento nello stesso punto del percorso è poi caduto Marc Berthod.

Dopo la vittoria di sabato in gigante, il grigionese non ha quindi potuto bissare il successo dell'anno scorso, quando proprio su questa pista di slalom aveva compiuto una vera e propria impresa, risalendo nella seconda manche dal 27esimo al primo posto.

È andata ancora peggio a Daniel Albrecht, secondo sabato in gigante, che è caduto dopo solo tre porte.

L'altro svizzero in gara, Sandro Villetta, partito col pettorale numero 41, ha concluso la prima prova al 31esimo rango, non riuscendo così a qualificarsi per la seconda manche.

Domina Matt

A dare spettacolo in questo quarto slalom della stagione ci hanno così pensato gli austriaci: già al comando dopo il primo percorso, Mario Matt, che quest'anno era già stato eliminato due volte nella sua disciplina favorita, ha preceduto di dieci centesimi il suo compagno di squadra Benjamin Raich.

Grazie ai punti intascati, Raich compie una buona operazione nell'ottica della generale di Coppa del mondo, aumentando il distacco nei confronti degli svizzeri Didier Cuche e Daniel Albrecht.

Terzo, infine, è giunto il tedesco Felix Neureuther, nono dopo la prima manche. Il francese Jean-Baptiste Grange, leader della generale di slalom prima di questa gara, ha invece inforcato sul secondo tracciato.

Gli organizzatori sorridono

Malgrado la disfatta rossocrociata di domenica, gli organizzatori della due giorni di Adelboden possono comunque essere soddisfatti: mai, infatti, le tribune erano state così affollate.

Sabato, ad esempio, ben 23'000 persone – un record – hanno assistito al trionfo di Berthod e Albrecht. E domenica gli spettatori erano verosimilmente altrettanti.

Il circo bianco rimarrà in Svizzera ancora una settimana: il prossimo weekend sono infatti in programma le tradizionali gare di Wengen, tra cui la famosa discesa del Lauberhorn.

Schild tra le donne

Tra le donne era pure in programma domenica uno slalom a Spindleruv Mlyn, in Cechia. L'austriaca Marlies Schild è riuscita a mettere fine alla sua serie nera (tre cadute nelle ultime quattro gare), aggiudicandosi la prova davanti alla slovacca Veronika Zuzulova e alla tedesca Maria Riesch.

Sandra Gini è stata la migliore svizzera ed ha concluso al 15esimo posto, il suo secondo miglior risultato. A punti è andata anche la vodese Aline Bonjour, che ha chiuso al 20esimo rango.

swissinfo

Classifica

1. Mario Matt (Aut) 1'48"45
2. Benjamin Raich (Aut) a 0"10
3. Felix Neureuther (Ger) a 0"14
4. Manfred Moelgg (Ita) e Rainer Schoenenfelder a 0"69
6. Ivica Kostelic (Cro) a 0"77
7. Julien Lizeroux (Fra) a 0"91
8. James Cochran (USA) a 1"27
9. Marcel Hirscher (Aut) a 1"28
10. Giorgio Rocca (Ita) a 1"29

Fine della finestrella

Generale di slalom (4/11)

1. Benjamin Raich (Aut) 216 punti
2. Felix Neureuther (Ger) 188
3. Manfred Mölgg (Ita) 181
4. Jean-Baptiste Grange (Fra) 176
5. Marc Gini (Sui) 149

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×