Alitalia sopprimerà fino a 100 voli al giorno

La compagnia italiana cancellerà fino a 100 collegamenti giornalieri a causa dello sciopero dello zelo osservato da piloti e assistenti di volo.

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 novembre 2008 - 14:52

Decine di voli soppressi, ritardi, interminabili attese: negli aeroporti italiani i viaggiatori in questi giorni devono armarsi di pazienza.

Lo sciopero dello zelo lanciato dai sindacati per protestare contro i nuovi contratti di lavoro proposti dagli acquirenti di Alitalia sta creando il caos. Il personale della compagnia, ad esempio, applica alla lettera le norme di sicurezza, perquisendo minuziosamente ogni passeggero.

Giovedì il commissario straordinario Augusto Fantozzi ha dichiarato che sino alla fine del mese saranno soppressi un centinaio dei 600 collegamenti quotidiani. Per quanto concerne i voli da e per la Svizzera, per ora la situazione è normale. Bisogna però ricordare che la compagnia di bandiera italiana ha cancellato tutti i voli tra Zurigo e Roma-Fiumicino a partire dall'inizio di novembre.

Secondo i sindacati, lo sciopero non è l'unico fattore in causa. Alitalia, che si trova in una situazione finanziaria catastrofica, cancellerebbe dei voli anche per risparmiare.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo