Risultati mitigati per Banca Migros e Banca Coop

L'utile lordo della Banca Migros è diminuito del 2,1% nel primo semestre del 2009, scendendo a 128 milioni di franchi. La Banca Coop ha dal canto suo subito un calo dell'utile lordo del 20,7% a 47,34 milioni di franchi: tale risultato è però legato a circostanze particolari.

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 luglio 2009 - 16:47

La diminuzione registrata da Banca Coop è dovuta ai costi generati dal trasferimento della piattaforma informatica. Senza tale fattore straordinario, il risultato netto risulta in crescita dell'1,9% a 36,63 milioni di franchi.

L'istituto ha indicato martedì che le attività ipotecarie hanno raggiunto un livello record, con una progressione del 2,4% a 10,75 miliardi di franchi. Il totale di bilancio si è attestato a fine giugno a 13,69 miliardi di franchi, pari a una crescita del 2,7% rispetto a fine anno.

Nonostante la diminuzione dell'utile lordo, la Banca Migros ha comunicato martedì che nel periodo in rassegna ha registrato un forte afflusso di fondi. Nei primi sei mesi del 2009, la raccolta ha infatti superato il miliardo di franchi.

Anche l'arrivo di nuovi clienti è rimasto sostenuto, salendo a quota 32'000 da inizio anno. Rispetto a fine 2008, il volume ipotecario è cresciuto di 394 milioni a 24,6 miliardi di franchi (+1,6%). La difficile situazione sui mercati finanziari ha invece causato una diminuzione del risultato da operazioni in commissione a 36 milioni (-10,1%).

I costi d'esercizio sono aumentati del 4,2% a 145 milioni di franchi. Su di essi, ha reso noto l'istituto, hanno pesato soprattutto la crescita del 2,8% della massa salariale lorda e l'apertura di nuove succursali.

swissinfo.ch e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo