Navigation

Educazione rigida: benefici dubbi

I giovani sviluppano una personalità autonoma e solida quando ricevono un'educazione di alta qualità dal profilo emozionale e cognitivo; punizioni e sanzioni non sembrano invece generare gli effetti sperati. È quanto risulta da uno studio pubblicato lunedì dal Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica (Fns).

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 agosto 2008 - 14:48

Lo stile educativo dei genitori ha un impatto decisivo sullo sviluppo del comportamento dei giovani, così come sull'acquisizione di competenze emozionali, cognitive e sociali, si legge nel rapporto «Infanzia e gioventù in Svizzera».

Per sviluppare una personalità autonoma e solida, i figli devono inoltre essere incoraggiati a scoprire nuovi ambienti e devono poter partecipare ai processi decisionali, sostengono i ricercatori del Fns.

Un'educazione senza affetto, basata unicamente sugli obblighi e priva di incentivi positivi può invece causare effetti negativi, quali una percezione della vita come priva di senso: ciò rischia di condurre anche a pensieri suicidi.

L'analisi del Fns evidenzia comunque che il benessere dei figli non dipende unicamente dai genitori: anche le condizioni economiche, la politica e la società hanno un ruolo importante.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.