Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Gli svizzeri, un popolo di montanari e...marinai

La Svizzera è ai primi posti in Europa con una barca ogni 70 abitanti

(swissinfo.ch)

In crescita gli svizzeri contagiati dalle prodezze di Alinghi in Coppa America che si interessano alla nautica sportiva e da diporto.

Vetrina privilegiata per sondare l'ampiezza di questa nuova passione elvetica il salone nautico di Berna.

Le performance di Alinghi nella Coppa America di vela (l'Himalaya di questa disciplina sportiva) stanno contagiando la Svizzera.

Mass media e gente comune ne parlano. Gli svizzeri si scoprono improvvisamente un popolo di ... marinai.

Una novità per un Paese di montagna privo di sbocchi al mare.

Un esercito di velisti

La vela non è però uno sport estraneo agli svizzeri. Con una barca immatricolata ogni 70 abitanti la Svizzera figura ai primi posti della classifica europea, superando addirittura un Paese di mare come la Gran Bretagna.

Al primo posto per numero di barche per abitante figura l'Italia con una barca ogni 68 abitanti, seguita dalla Francia con una ogni 69 abitanti.

Nella Confederazione si contano 20 mila praticanti tesserati. «Le barche a vela immatricolate sono 40.000, per questo possiamo avere una proiezione di circa 150 mila praticanti», spiega a swissinfo Ruedi Christen, segretario generale della Federazione svizzera di vela.

Interesse alle stelle

Il polso dell'attrattiva della nautica sportiva e da diporto si può tastare allo Suisse Nautic 2003 di Berna, la rassegna biennale del settore alla sua seconda edizione.

«Con le prodezze di Alinghi l'interesse e la passione per la vela sono cresciuti molto», conferma a swissinfo Michael Good, redattore del mensile Swiss Boat Yachting, 14 mila copie in tedesco e francese, uno dei tre giornali svizzeri specializzati sulla nautica.

La Svizzera dunque una nazione di montanari che possono diventare marinai, come suggerisce Michael Good: «Non siamo una tipica nazione di vela, veleggiamo sui laghi, con venti e correnti diverse da quelli del mare, ma abbiamo ugualmente skipper del valore di Pierre Fehlmann e Bernhard Stamm, per non citarne che due tra i più conosciuti".

La locomotiva Alinghi

Le prodezze di Alinghi fanno sognare anche i giovani: 3 mila quelli tesserati nella Federazione svizzera di vela.

«Adesso tutti i ragazzi sono entusiasti di Alinghi. C'è molto interesse, ma siamo ancora in inverno e l'attività è ferma. I risultati potremo vederli fra un paio di mesi alla ripresa degli allenamenti: allora sapremo quanti giovani si saranno avvicinati allo sport della vela sull'onda delle vittorie di Alinghi», precisa Cornelia Christen, responsabile del settore juniores del club di vela di Aegeri, nel Canton Zugo, 200 tesserati, una quindicina dei quali ragazzi.

«Molta gente ci contatta, vuole informazioni sulla tecnica - aggiunge il segretario generale della Federazione svizzera di vela - perciò abbiamo deciso di soddisfare l'interesse crescente con una giornata di porte aperte, che si terrà il prossimo 10 maggio in tutti gli yacht club svizzeri».

L'indotto economico

La stagnazione economica si riflette anche sul mercato della nautica sportiva e da diporto.

Lo conferma David Clavadetscher, direttore dell'Associazione svizzera dei costruttori navali: "Dal punto di vista industriale, la costruzione di barche e battelli è in netto regresso in Svizzera, anche se siamo fieri di costruire barche da competizione che primeggiano nelle regate più prestigiose al mondo".

250 cantieri navali, 180 dei quali raggruppati nell'Associazione dei costruttori navali, 1.200 dipendenti: sono le cifre della costruzione navale in Svizzera, un settore che - come indica David Clavadetscher "avrà un avvenire solo se si continuerà a mettere l'accento sulla qualità".

swissinfo, Sergio Regazzoni

In breve

In crescita in Svizzera l'interesse per la nautica sportiva e da diporto.

La passione nata sulla scia delle prodezze di Alinghi.

Dai cantieri navali elvetici escono barche da competizione che primeggiano nelle regate internazionali.

Fine della finestrella

Fatti e cifre

40.000 imbarcazioni immatricolate in Svizzera
20.000 tesserati nei club di vela
3.000 i giovani praticanti tesserati
150.000 i praticanti della nautica da diporto

Fine della finestrella


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×