Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Il Super-G di St. Moritz a una canadese

La vincitrice del Super-G di St. Moritz Emily Brydon, al centro, con le austriache Goergl (a sinistra) e Goetschl, rispettivamente seconda e terza.

(Keystone)

Emily Brydon ha messo a segno domenica nella stazione grigionese la sua prima vittoria in Coppa del mondo di sci alpino. Ha superato le austriache Elisabeth Goergl e Renate Goetschl.

Partita con un pettorale alto, la svizzera Lara Gut è ancora stata strabiliante ed ha concluso al quinto posto.

Non è riuscita a salire sul podio per il secondo giorno consecutivo solo per una manciata di centesimi di secondo, ma è ancora stata lei l'indiscussa protagonista del week-end sciistico a St. Moritz: al suo esordio nelle gare di sci femminile ai massimi livelli internazionali, Lara Gut si è subito imposta fra le migliori.

Dopo il terzo posto nella discesa di sabato, la sedicenne di Comano domenica nel Super-G ha di nuovo regalato grandi emozioni alla tifoseria svizzera.

Lo sci elvetico ha una nuova eroina

Partita dopo che altre 32 concorrenti erano scese prima di lei, la ticinese è risultata la più veloce nel primo e nel secondo intertempo. Ha però perso tempo sul finale e ha così concluso la gara al quinto posto in classifica.

Si tratta di un risultato straordinario che conferma le previsioni di chi pronosticava all'astro nascente dello sci elvetico un futuro fatto di allori. La sensazionale impresa di Lara ha anche salvato l'onore della squadra rossocrociata.

Le prestazioni delle altre elvetiche sono infatti state piuttosto deludenti. Nessuna è riuscita a classificarsi fra le prime dieci. La più veloce è stata Martina Schild, giunta dodicesima con 48 centesimi di ritardo sulla Gut. Seguono Nadia Styger (13esima) e Fränzi Aufdenblatten(17esima).

Emily Brydon per la 7a volta sul podio

Per la vincitrice della gara Emily Brydon si è trattato del settimo podio in Coppa del mondo. Ma è la prima volta che la canadese raggiunge il gradino più alto. La 27enne ha raggiunto il successo soprattutto grazie alla sua prestazione nella parte inferiore del tracciato.

Leader della classifica generale della Coppa del mondo, l'austriaca Nicole Hosp ha dal canto suo accumulato punti importanti piazzandosi al sesto posto.

Gli uomini in Val d'Isère

Sul fronte delle competizioni maschili, dopo che sabato gli organizzatori avevano dovuto annullare la discesa a causa del maltempo, in Val d'Isère domenica è tornato a splendere il sole e le gare per la super combinata hanno avuto luogo regolarmente.

Lo statunitense Bode Miller ha vinto con 38 centesimi di secondo di vantaggio sul croato Ivica Kostelic. Terzo un altro croato: Natko Zrncic-Dim, staccato di 99 centesimi.

Buone le prestazioni degli svizzeri: Daniel Albrecht è giunto settimo, Carlo Janka ottavo, Marc Berthod 11esimo e Didier Défago 12esimo.

swissinfo e agezie

Classifica finale

1. Emily Brydon (C) 1:17,39.
2. Elisabeth Görgl (A) à 0,25.
3. Renate Götschl (A) 0,29.
4. Lindsey Vonn (USA) 0,30.
5. Lara Gut (Svi) 0,38.
6. Nicole Hosp (A) 0,41.
7. Maria Riesch (D) 0,54.
8. Andrea Fischbacher (A) 0,70.
9. Kelly Vanderbeek (C) 0,76.
10. Anja Pärson (Sve) 0,80.

Le altre svizzere:

12. Martina Schild 0,86.
14. Nadia Styger 0,96.
19. Monika Dumermuth 1,06.
20. Fränzi Aufdenblatten 1,07.
25. Nadja Kamer 1,41. 26.
26. Fabienne Suter 1,49.
31. Andrea Dettling 1,64.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×