Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Il Team Canada vince la Coppa Spengler di Davos

Il Team Canada si è aggiudicato la Coppa Spengler di Davos.

(Keystone)

Dopo un digiuno di quattro anni, la selezione nordamericana si è aggiudicata la prestigiosa competizione, battendo in finale – per due reti a una – i russi del Salavat Yulaev Ufa.

L'HC Davos, detentore del trofeo, è riuscito perlomeno a salvare l'onore concludendo il torneo con una vittoria la sera precedente, dopo tre sconfitte consecutive.

La selezione canadese si è aggiudicata l'ottantunesima edizione della Coppa Spengler di Davos, battendo in finale per 2-1 i russi del Salavat Yulaev Ufa, attualmente in testa alla classifica del proprio campionato nazionale.

La partita, che ha permesso al Team Canada di riconquistare il torneo dopo quattro anni, si è decisa durante il secondo tempo: Kirby Law e Ryan Keller – che ha provocato un'autorete dell'estremo difensore russo Alexander Jermenko – hanno infatti siglato i punti rivelatisi poi decisivi.

Partita tesa

Dal profilo squisitamente tecnico, l'ultimo atto del torneo grigionese ha parzialmente deluso le aspettative, anche a causa degli sforzi profusi dalla due squadre finaliste nel corso degli ultime partite (ben quattro incontri in cinque giorni).

La squadra canadese, diretta dall'attuale allenatore dello Zugo Sean Simpson, ha applicato una difesa molto fisica e incisiva, lasciando così ben poco spazio alle spettacolari combinazioni dei russi ammirate nelle precedenti esibizioni.

Il portiere canadese Curtis Joseph, che può vantare oltre 1'000 partite nella prestigiosa National hockey league, è stato decisivo al fine della vittoria della sua compagine. Il 40enne estremo difensore, con una serie di spettacolari interventi, è riuscito a sbarrare la via del gol ai temibili attaccanti russi.

Onore salvo per il Davos

La sera precedente, l'HC Davos era riuscito a concludere perlomeno con una vittoria un torneo avaro di soddisfazioni. I detentori del trofeo, dopo essere stati sconfitti da Manheim, Pardubice e Team Canada sono infatti riusciti a battere i russi per 6-5, al termine di un incontro molto equilibrato.

A dire il vero, la partita non era incominciata nel migliore dei modi per la squadra grigionese, in svantaggio per 2-0 e in seguito 3-1. La compagine di Arno del Curto è però riuscita a risalire la china, anche grazie alla tripletta realizzata dal ceco Josef Marha.

Una formula che funziona

Il torneo natalizio grigionese è innanzitutto un avvenimento sportivo, ma costituisce nel contempo un frequentatissimo appuntamento mondano. In occasione della competizione, nella località sciistica confluiscono, oltre agli appassionati di disco su ghiaccio, personalità del mondo politico, economico e culturale.

La manifestazione beneficia inoltre di un'ampia copertura televisiva che contribuisce massicciamente alla promozione dell'evento. Quest'anno, per la prima volta, l'avvenimento è stato trasmesso in alta definizione sul canale di recente creazione «HD Suisse».

Anche se il torneo genera un indotto milionario e rappresenta una manna finanziaria per l'HC Davos, Gli organizzatori della competizione non hanno nascosto la necessità di riflettere in merito a possibili cambiamenti da introdurre nel corso dei prossimi anni. Uno di questi potrebbe essere il coinvolgimento di una seconda squadra svizzera.

swissinfo e agenzie

Coppa Spengler

La Coppa Spengler è il torneo per club più antico a livello europeo. Si svolge ogni anno a Davos, nel canton Grigioni, durante il periodo dal 26 al 31 dicembre. Alla competizione partecipano quattro squadre straniere e la squadra locale, rinforzata per l'occasione da giocatori provenienti da altri club.

Organizzata per la prima volta nel 1923 dal dottor Carl Spengler, in memoria del suo defunto padre Alexander, il torneo attira ormai ogni anno migliaia di appassionati di hockey su ghiaccio nella celebre località turistica del canton Grigioni.

Fine della finestrella

La finale

Team Canada - Salavat Yulaev Ufa 2:1 (0:0, 2:1, 0:0).

Davos, Vaillant-Arena; 7'146 spettatori.

Reti: 27. Law (Aubin, Gamache) 1:0; 30. (29:25)
Pereschogin (Aubin) 1:1; 31. Keller (Sarault) 2:1.

Penalità: 10x2 min. contro il Team Canada, 9x2 min. contro l'Ufa

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×