Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Il valzer dei superlativi

Una marea di striscioni per festeggiare l'exploit del Basilea

(Keystone)

La stampa svizzera non risparmia elogi per l'impresa del Basilea, che si è qualificato per i quarti di finale della Champions League.

Un successo che potrebbe avere effetti positivi per il futuro di tutto il calcio elvetico.

Basilea 3, Liverpool 0. A metà tempo, i 30 mila tifosi accorsi allo stadio St. Jakob di Basilea non credevano ai loro occhi. I renani, senza alcun complesso di fronte ai blasonati avversari, erano riusciti a colpire forte e subito.

E per brillante che fosse, la rimonta degli inglesi nel corso del secondo tempo non è bastata. La partita si è conclusa in parità, assicurando così ai basilesi l'accesso al secondo turno della Champions League. Un traguardo che finora nessuna squadra svizzera aveva mai raggiunto.

Entusiasmo nella stampa svizzera...

Com'era da prevedere, la straordinaria impresa del Basilea è finita sulle prime pagine di tutti i quotidiani nazionali.

"Roba da matti! Basilea sottosopra", titola il Blick. "L'FCB fa storia", gli fa eco la Berner Zeitung, mentre la Neue Luzerner Zeitung sottolinea "Il pazzesco cammino verso il trionfo". E la Basler Zeitung riassume: "FCB semplicemente sensazionale".

Romandi e ticinesi non sono da meno. "Basilea, che impresa!", esulta il Giornale del popolo, mentre il 24 Heures sembra sollevato: "Basilea si qualifica dopo un suspense insostenibile" e Le Temps constata che "L'exploit contro il Liverpool consacra la straordinaria epopea dell'FC Basilea".

Ma quella del Basilea è un'impresa che rimarrà unica nel suo genere, oppure, si chiede Tarcisio Bullo sul Corriere del Ticino, "è il frutto più maturo e succoso cresciuto sul rigoglioso albero del movimento calcistico rossocrociato"? E il succo della risposta che Bullo ci dà è che si tratta "di una conferma che anche da noi si può produrre del buon calcio".

...e considerazione in quella internazionale

Anche la stampa inglese, che solitamente non è molto amichevole nei confronti degli avversari sportivi, riconosce i meriti del Basilea, che è riuscito a pareggiare due volte di seguito con il Liverpool.

Il Guardian non riesce a capire come mai il Basilea, che teoricamente avrebbe dovuto essere eliminato facilmente, sia riuscito a estromettere la più quotata squadra inglese.

"È la prima volta", scrive il quotidiano, "che una squadra inglese viene tanto malmenata nel primo tempo da un avversario europeo", e constata amaramente che il Basilea ha inflitto un'umiliazione al Liverpool, distruggendone il sogno di Champions League.

La qualifica del Basilea non costituisce invece una sorpresa per il quotidiano sportivo spagnolo AS. Dalle sue pagine, Rafa Benitez, direttore tecnico del Valencia (che giocava nello stesso gruppo dell'FCB) dichiara infatti che "a casa, la squadra svizzera è molto temibile, come ha dimostrato il nostro incontro. E ora è stato il Liverpool a farne le spese".

Anche la Gazzetta dello sport segnala l'impresa del Basilea, sottolineando come i renani, nella "splendida gara di Basilea", abbiano "sbattuto il Liverpool in UEFA".

E buona parte del merito va all'allenatore dell'FCB, Christian Gross, come ha riconosciuto lo stesso Stéphane Henchoz, lo svizzero del Liverpool.

"Gross ha saputo trasmettere ai suoi giocatori quella mentalità del vincitore che è necessaria per riuscire", ha ammesso il difensore, che a causa di una ferita ha dovuto assistere dalla tribuna all'eliminizione della sua squadra.

swissinfo


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.