Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

In Ticino il Master europeo per una medicina più umana

Un master per migliorare la comprensione della psicologia della sofferenza

(Keystone Archive)

All'Istituto di ricerca in Biomedicina di Bellinzona, prenderà il via il prossimo settembre il primo corso di specializzazione in Medical Humanities.

Scopo del Master, che rappresenta una prima assoluta in Europa, e di migliorare i rapporti tra medicina e società, e umanizzare il più possibile le cure fornite ai pazienti.

L'iniziativa

Il master è promosso e organizzato dalla Fondazione Sasso Corbaro in collaborazione con la facoltà di Medicina dell'Università di Ginevra e con il Dipartimento di medicina e salute pubblica dell'Università dell'Insubria. Grazie a questo comune impegno, viene introdotta nel Vecchio Continente una specializzazione che, nata una ventina di anni fa negli Stati Uniti, è andata assumendo importanza crescente in tutti i Paesi. Medical Humanities investe, difatti, i nodi cruciali della crisi di valori della medicina moderna.

Per una sanità dal volto umano

A fronte di un incredibile sviluppo tecnico-scientifico - basti pensare ai progressi nel campo dei trapianti, della farmacologia o ai nuovi scenari aperti dalla biotecnologia- la medicina ha lasciato spesso in ombra il significato della relazione personale coi pazienti, la comprensione degli aspetti psicologici delle loro sofferenze, e i contesti ambientali e sociali della malattia. Obiettivo di Medical Himanities è di contribuire a riequilibrare questo rapporto. Soprattutto in tempi in cui la sanità, in ogni Paese, assorbe ingenti risorse finanziarie, restituendo però poco in termini di qualità relazionale e solidarietà umana con gli ammalati.

Il piano di studi

E' organizzato per moduli sull'arco di due anni, con la presenza di professori universitari svizzeri, italiani e americani. La specializzazione toccherà temi come: bioetica, accanimento terapeutico, definizione di morte, eutanasia, sperimentazione umana e animale, trapianti, e ingegneria genetica. Non meno importante è l'approfondimento degli aspetti giuridici ed economici legati alla medicina , quali la salute come diritto fondamentale dei cittadini e la più efficiente distribuzione dei mezzi finanziari nei vari settori della sanità.

A chi si rivolge

Il master, grazie alla sua ottica multidisciplinare, è accessibile non solo ai medici o agli infermieri, ma a tutti coloro che professionalmente si occupano di salute pubblica. Dunque, anche ai politici, economisti, assicuratori, comitati etici e alle associazioni di difesa dei diritti degli ammalati. Interlocutori diversi, ma tutti con un unico referente: il paziente e la qualità umana delle cure erogate.

Libero D'Agostino

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.