Joseph Deiss in Giordania per una visita di tre giorni

Il ministro degli esteri svizzero Joseph Deiss è giunto giovedì mattina in Giordania per una visita ufficiale di lavoro di tre giorni. In programma un incontro con il suo omologo giordano. Venerdì e sabato Deiss parteciperà alla riunione ministeriale annuale del gruppo informale «Sicurezza umana» nell'antica città di Petra.

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 maggio 2001 - 12:14

Le questioni bilaterali e la situazione regionale saranno all'ordine del giorno del colloquio con il ministro degli affari esteri Abdel-Elah Al-Khatib, ha comunicato il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).

Durante la riunione di Petra sarà posto l'accento sulla situazione dei bambini che vivono nelle zone di guerra in tutto il mondo. I risultati dell'incontro saranno presi in considerazione nell'ambito dei lavori preparatori alla seduta straordinaria dell'Assemblea generale delle Nazioni unite dedicata ai bambini, in programma a settembre.

«Sicurezza umana» è un gruppo informale composto, oltre che da Svizzera e Giordania, da Norvegia, Canada, Olanda, Irlanda, Austria, Slovenia, Grecia, Tailandia, Mali, Sudafrica e Cile. Il gruppo si batte per sostenere le iniziative volte a proteggere gli esseri umani dai conflitti armati, ha spiegato il DFAE.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo