L'economia svizzera continuerà a crescere secondo la Banca nazionale

Panoramica della sede della Banca nazionale svizzera a Berna swissinfo.ch

L'economia svizzera continuerà a crescere sostenuta dalla congiuntura interna, che ammortizzerà il previsto indebolimento dei settori legati all'esportazione: Lo ha affermato venerdì all'assemblea generale della Banca nazionale svizzera il presidente Jean-Pierre Roth.

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 aprile 2001 - 14:16

I rischi congiunturali sul piano internazionale sono comunque concreti, ha detto Roth. La contrazione dell'economia americana è stata più sensibile di quanto pronosticato dalla BNS nello scorso dicembre e la crisi giapponese potrebbe allargarsi e coinvolgere gli altri mercati asiatici. Anche l'Unione europea è stata costretta a rivedere al ribasso le proprie previsioni di crescita.

Il rallentamento delle esportazioni elvetiche potrebbe quindi assumere proporzioni maggiori rispetto a quanto calcolato finora. Anche per questo motivo la BNS ha ridotto di un quarto di punto la fascia di oscillazione del tasso Libor a tre mesi. Stando a Roth, tuttavia, tale allentamento della politica monetaria non avrà ripercussioni sulla stabilità dei prezzi in Svizzera.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo