Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

La disoccupazione in netto calo nel 2006

Gli uffici di collocamento hanno trattato meno casi nel 2006

(Keystone)

L'anno scorso, il tasso di disoccupazione medio si è attestato al 3,3% (3,8% nel 2005), rileva il Segretariato di Stato dell'economia. Il calo dovrebbe proseguire anche nel 2007.

A causa di fattori stagionali, il tasso mensile è tuttavia passato dal 3,1% di novembre al 3,3% del mese scorso.

Nel suo insieme, il 2006 è stato caratterizzato da una netta diminuzione del numero di disoccupati iscritti agli Uffici regionali di collocamento.

Dalle 154'204 persone di gennaio si è passati alle 121'725 di luglio. Il numero si è poi stabilizzato nei mesi successivi, per poi risalire leggermente a 128'580 in dicembre (+4'447 rispetto a novembre).

Secondo il Segretariato di Stato dell'economia (seco), il tasso di disoccupazione nel 2006 (3,3% rispetto al 3,8% del 2005) è stato mantenuto basso da una congiuntura costantemente favorevole. L'incremento di dicembre (dal 3,1 al 3,3%) è invece dovuto a fattori stagionali.

Tasso in calo

L'anno scorso, il numero medio di disoccupati iscritti è stato di 131'532 persone. Si tratta di un calo dell'11,4% (17'005 unità) rispetto all'anno precedente.

Evoluzione simile per il numero totale delle persone in cerca di impiego: dopo essere diminuito a 189'892 in giugno, è progressivamente cresciuto in autunno e in dicembre. Alla fine dell'anno, le persone in cerca d'impiego iscritte hanno raggiunto le 197'414 unità, 19'740 in meno rispetto al 2005.

Ticino stabile

Tutti i cantoni romandi hanno visto calare il loro tasso di disoccupazione. Le diminuzioni più spettacolari sono state osservate nel canton Vaud (dal 5,3 del 2005 al 4,8% del 2006), in Vallese (dal 4 al 3,5%), a Ginevra (dal 7,4 al 7%) e nel Giura (dal 4,2 al 3,8%).

Nella Svizzera tedesca - meno toccata dal fenomeno - le differenze più significative sono state registrate a Zurigo (dal 4 al 3,3%) e a Zugo (dal 3,2 al 2,5%). A Berna e a Basilea città, il tasso di disoccupazione si è attestato rispettivamente al 2,5% (-0,3%) e al 3,7% (-0,4%).

La situazione non è invece variata in Ticino, stabile al 4,9%, mentre è ulteriormente migliorata nei Grigioni (-0,4% a 1,8%).

La buona situazione congiunturale ha beneficiato soprattutto ai giovani: per la fascia di età tra i 15 e i 24 anni la disoccupazione è diminuita dello 0,8%. Il calo ha pure interessato gli ultra cinquantenni (-0,2% a 2,9%) e la comunità straniera (-0,7 punti a 6,1%).

Per l'anno appena iniziato, gli esperti del seco prevedono un ulteriore calo della disoccupazione al 2,8%.

Fondo di compensazione

Nel comunicato del seco si legge infine che il fondo di compensazione dell'assicurazione contro la disoccupazione chiuderà l'esercizio 2006 con un introito di contributi pari a 4,5 miliardi di franchi (4,4 miliardi nel 2005).

L'introito globale sarà di 5,2 miliardi (2005: 5,2 miliardi), mentre i costi complessivi raggiungeranno i 6,3 miliardi di franchi (2005: 7,1 miliardi).

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Tasso di disoccupazione in dicembre: 3,3%
In novembre: 3,1%
Tasso annuale medio 2006: 3,3%
Nel 2005: 3,8%.
Previsioni per il 2007: 2,8%.

Fine della finestrella

La disoccupazione in Svizzera

Fino all'inizio degli anni Novanta, in Svizzera i tassi di disoccupazione erano estremamente bassi, grazie ad una compensazione delle oscillazioni congiunturali con il ricorso a manodopera straniera, ad un'evoluzione parallela della domanda e dell'offerta di lavoro e agli sforzi per mantenere la pace del lavoro.

I tassi di disoccupazione sono però in seguito cresciuti rapidamente, raggiungendo nel 1997 il livello record del 5,7%.

Negli ultimi anni, la situazione è migliorata e il tasso medio è stato del 4% nel 2004 e del 3,8% nel 2005.

La disoccupazione è più forte nella Svizzera francese e italiana. Le donne sono più colpite degli uomini, gli stranieri più degli svizzeri. In generale il tasso di disoccupazione in Svizzera è più basso di quello dell'Unione europea.

Fine della finestrella

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.