La febbre delle scommesse sale anche in Svizzera

Oltre alla passione del pallone, i campionati del mondo di calcio hanno rilanciato in questi giorni anche in Svizzera la mania delle puntate su Internet.

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 giugno 2006 - 17:08

Il successo delle società straniere specializzate nelle scommesse online su eventi sportivi fa perdere milioni di franchi al fisco e allo sport svizzero.

Dopo le figurine Panini, le scommesse. Quello che era fino a pochi anni fa un piccolo passatempo tra colleghi o amici, dall'avvento dell'era di Internet sta diventando sempre più un vero e proprio "sport" nazionale.

Secondo il settimanale economico Cash, ogni anno diverse centinaia di milioni di franchi abbandonano la Svizzera per finire nelle tasche di società inglesi, tedesche o austriache, specializzate nelle scommesse online.

E i campionati del mondo di calcio rappresentano la migliore pubblicità gratuita per Interwetten, Betandwin e i vari concorrenti, che registrano in questi giorni un enorme balzo in termini di clientela e di fatturato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo