Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

La pista svizzera di Osama Bin Laden

Yeslam Binladen, fratellastro dell'uomo più ricercato al mondo

(Keystone Archive)

Perquisizioni su mandato della magistratura francese, mercoledì, in relazione con le attività in Svizzera di Yeslam Binladin, fratellastro di Osama Bin Laden.

Erano effettivamente in rapporto con Yeslam Binladin, il fratellastro con domicilio a Ginevra di Osama bin Laden, le perquisizioni in grande stile effettuate mercoledì a Ginevra, Zurigo, Berna e Zugo dalla nuova Polizia giudiziaria federale.

L'avvocato di Binladin Pierre de Preux ha confermato all'ats l'informazione di stampa, dopo che mercoledì la Procura federale a Berna aveva rifiutato qualsiasi indicazione.

Una cinquantina di agenti, in esecuzione di una rogatoria del giudice parigino Renaud van Ruymbeck, hanno perquisito le abitazioni di quattro pesone e gli uffici di nove società, tra cui la «Fondation de bienfaisance» di Binladin e il gruppo SICO (Saudi Investment Company), che pure appartiene al finanziere saudita naturalizzato svizzero.

«Quando gli agenti federali sono arrivati, abbiamo loro consegnato tutta la documentazione desiderata», ha detto Pierre de Preux. Stando all'avvocato, Binladin è «lietissimo» dell'inchiesta: «potrà così dimostrare che non ha nulla da rimproverarsi».

La richiesta parigina di assistenza giudiziaria era pervenuta a Berna il 18 marzo e fa seguito a un'indagine aperta in Francia contro ignoti per sospetto riciclaggio di denaro.

swissinfo e agenzie

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.